“IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI” DI JUAN JOSÉ CAMPANELLA

Lo sguardo della memoria

Stazione Retiro, Buenos Aires anni ‘70: il Sig. Morales aspetta. Seduto, si guarda intorno. Tra la gente cerca l’assassino della moglie, Liliana. Ogni singolo giorno, da un anno, attende il colpevole in un luogo caotico e popoloso. «La cosa peggiore è che comincio a dimenticarla» dice Morales. I suoi ricordi sfumano, si confondono, ma conserva l’emozione quando ripensa ancora a quell’ultimo tè al limone che la moglie gli ha servito prima di morire.

Benjamín Espósito è un impiegato del tribunale penale in pensione. Tempo fa ha indagato sull’assassinio di Liliana. Tempo fa ha visto negli occhi di Morales un sentimento di amore puro. Tempo fa ha trovato il colpevole, poi ingiustamente scarcerato. Benjamín è un uomo ormai stanco, travagliato dai ricordi di un passato che avrebbe voluto cambiare. Deluso da un amore sfiorito ancor prima di nascere. Ha perso molti treni, ma ora è tempo di rielaborare quelle memorie: fare i conti con i fantasmi, scrivere e quindi rivivere la propria storia.

Campanella, regista argentino, ha girato Il segreto dei suoi occhi e vinto così l’Oscar 2010 per il miglior film straniero. Poco conosciuto in Italia si era comunque già distinto con Il figlio della sposa (2001) anch’esso candidato all’Oscar.

Campanella è rimasto affascinato da una particolare immagine del romanzo (La pregunta de sus ojos di Eduardo Sacheri) da cui il film è tratto: un vecchio che mangia da solo. Partendo da questa ha voluto ripercorrere il passato del personaggio, le conseguenze che lo hanno reso triste e vuoto, con le quali è d’obbligo confrontarsi. Così è nato Il segreto dei suoi occhi.

Il lungometraggio si sviluppa lento. Non racconta solo un omicidio e una vendetta, ma sopratutto due storie d’amore diverse e sofferte. Pregno di sentimento, penetra la psicologia dei personaggi, ne svela i dolori e la tristezza. Sprofonda lo spettatore nei tormenti del protagonista. Lo conduce lungo un sentiero che porta alla verità. Il segreto dei suoi occhi è un viaggio nell’Argentina degli anni ’70, in un paese che porta già in grembo il germe della dittatura. Uno stato retto da una legge rallentata dalle scartoffie e da uffici strabordanti di inutili pratiche.

Campanella è attento anche agli occhi del pubblico e abbellisce la sua opera con uno stile registico elaborato e ricco di dettagli. Mai banali le inquadrature con quinte visive e straordinario il piano sequenza dello stadio, che varrebbe di per sé la visione del film.

Un’opera complessa. Un cinema profondo che emoziona e stupisce. Si profila ancora oggi (e questo non è poco) un cinema d’Autore.

Titolo originale: El Secreto de Sus Ojos
Nazione: Argentina, Spagna
Anno: 2009
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 129′
Regia: Juan José Campanella
Sito ufficiale: www.elsecretodesusojos.com
Sito italiano: www.radioitalia.it/ilsegretodeisuoiocchi/
Social network: facebook
Cast: Ricardo Darín, Soledad Villamil, Pablo Rago, Javier Godino, Guillermo Francella, José Luis Gioia, Carla Quevedo, Bárbara Palladino, Rudy Romano, Mario Alarcón, Alejandro Abelenda
Produzione: 100 Bares, Canal+ España, Haddock Films, Tornasol Films
Distribuzione: Lucky Red
Data di uscita: 04 Giugno 2010 (cinema)
Nomination Oscar 2010