“IT IS TIME FOR A LOVE REVOLUTION” DI LENNY KRAVITZ

L’ottavo album in studio per il cantante americano segna un ritorno alle origini

Lenny Kravitz torna con un nuovo album fresco e energico mostrando al meglio quello che sa fare e quali sono le sue radici musicali. Un album lungo (14 canzoni) che non smette di coinvolgere e sorprendere l’ascoltatore nonostante alcuni déjà vu.

Quattordici tracce non sono poche da sviluppare in un discorso coerente e piacevole e mai ripetitivo. Ma a Lenny Kravitz è riuscito molto bene in questo nuovo album It Is Time For a Love Revolution. La voce calda di Kravitz e suoi riff di chitarra accattivanti conquistano subito l’ascoltatore, ma al cantante americano non basta avere un’attenzione superficiale, vuole dimostrare ancora una volta di sapere andare in profondità, di sapere muoversi tra varie sonorità e vari generi. Kravitz ha suonato quasi tutti gli strumenti in questa sua nuova fatica che è stata prevalentemente registrata nel suo studio privato alle Bahamas, ma anche a Miami, Parigi e New York, infatti la sua impronta personale si sente e prevale sulle sonorità dell’album.

Il rock del primo brano Love Revolution è trascinante con i suoi echi anni Settanta, e nonostante la palese parentela con la famosa Are You Gonna Go My Way sempre di Kravitz, segna subito il passo e mostra le intenzioni dell’intero disco. Kravitz sa fare il rock basato sui riff di chitarra orecchiabili e facili e per questo intriganti e anche Bring it on me è un buon esempio. Invece il primo singolo estratto, I’ll Be Waiting, mostra il lato più dolce e malinconico che già conoscevamo da Stillness of Heart e Again, solo per citare degli esempi recenti, e che in questo lavoro si materializza anche in I Love the Rain e A Long and Sad Goodbye. Non mancano le influenze quasi funky come in Will You Marry Me e Dancin ‘Til Dawn. L’impressione generale è che in questo nuovo lavoro Kravitz volesse ritornare, per certi versi, allo spirito dei suoi primi album, cercando quell’immediatezza e freschezza che forse sono mancate nei dischi più recenti. E questa ricerca ha certamente portato i suoi frutti positivi considerando It’s Time For a Love Revolution come risultato.

It’s Time For a Love Revolution dunque ci mostra Lenny Kravitz in tutti i suoi aspetti riunendo in un unico album tutta la gamma di sonorità preferite dal cantante e proprio per questo alcuni brani possono essere un piacevole déjà vu. Sicuramente un album maturo, curato nei suoni e negli arrangiamenti che, per chi non conosce bene Kravitz, può rivelarsi una bella sorpresa, mentre per i suoi fan sarà una nuova prova della statura musicale di Lenny. Si tratta dunque di un album a doppio strato: la parte superficiale, quella accattivante e orecchiabile, che si percepisce anche da un ascolto distratto alla radio e la parte più profonda e, se vogliamo, intima, che rivela, per chi sa ascoltare le sfumature, il talento e la cura che Lenny Kravitz infonde alle sue canzoni.

Sito Ufficiale:
www.lennykravitz.com
Tracklist:
1. Love Revolution
2. Bring It On
3. Good Morning
4. Love Love Love
5. If You Want It
6. I’ll Be Waiting
7. Will You Marry Me
8. I Love The Rain
9. A Long And Sad Goodbye
10. Dancin’ Til Dawn
11. This Moment Is All There Is
12. A New Door
13. Back In Vietnam
14. I Want To Go Home