“L’ECLISSI” DEI SUBSONICA

Elettronicamente coinvolgenti

I Subsonica ritornano con un disco molto più elettronico rispetto al precedente, frutto di due anni passati ad approfondire progetti house e dj-sets.

L’Eclissi è il quinto capitolo della saga Subsonica, arrivato alla pubblicazione dopo due anni dal lavoro precedente in cui tutti i membri della band torinese si sono concentrati in diversi progetti paralleli, tipicamente house ed elettronici. Gli influssi che queste esperienze hanno portato sulla capacità creativa della band sono fortemente riconoscibili in questo disco, che spesso divaga in sonorità caratteristiche di quel genere musicale.
I Subsonica, per altro, non sono mai stati particolarmente distanti da quel mondo, anzi. Il loro progetto creativo è sempre stato focalizzato sia verso la musica rock che quella elettronica. Già in Microchip emozionale questa tendenza era ben chiara, ancor più accentuata nel successivo Amorematico. Tuttavia con Terrestre la band aveva tentato l’esperimento di cambiare per acquisire sonorità maggiormente rock, molte più chitarre e molti meno sintetizzatori. In L’eclissi il rapporto sembra radicalmente invertito.

Il disco si apre con un pezzo potente, Veleno, una scarica di dinamismo e ritmiche accelerate, che ben rappresentano l’intera evoluzione del disco. In questa traccia, così come in molte di quelle successive, si può chiaramente riconoscere l’uso di molteplici riff già utilizzati precedentemente, che fa capire come questo disco sia una diretta evoluzione di quella produzione.
Tuttavia, tracce come Il centro della fiamma amplificano all’ennesima potenza le sonorità house, a tal punto da sembrare quasi proveniente più da un disco dei Motel Connection (progetto parallelo di Samuel Romano) che da uno dei Subsonica.

Benchè L’Eclissi sia un disco stilisticamente e musicalmente ambizioso, il suo valore non si misura solamente sull’aspetto sonoro, ma così come ogni ogni LP del gruppo torinese, c’è una grande ricerca di approfondimento su numerosi temi che caratterizzano, purtroppo, la vita quotidiana. Dalle violenze nei confronti dei bambini (Canenero), alla mafia (Piombo), infine alla degenerazione di una società sempre più alla ricerca di una vuota apparenza estetica e sempre meno concentrata sulle idee (La Glaciazione).

I Subsonica partiranno con un tour promozionale, in gran parte esaurito, già il 23 novembre a Jesolo, per poi continuare fino a Natale. Vista la produzione recente, si preannuncia come un concerto fortemente intenso e dinamico, al limite tra il concerto rock e la pista da ballo. I Subsonica sono tornati a fare quello che sanno fare meglio, e lo fanno benissimo.

“L’Eclissi” dei Subsonica
Data di uscita: 23 Novembre 2007
Etichetta: EMI
TRACKLIST

1. Veleno
2. Ali scure
3. La glaciazione
4. L’ultima risposta
5. Il centro della fiamma
6. Nei nostri luoghi
7. Quattrodieci
8. Piombo
9. Alta voracità
10. Alibi
11. Canenero
12. Stagno
13. …
14. L’eclissi
15. Corpo celeste
IL TESTO DE “La Glaciazione”:
Gelidi tramonti
un tempo erano fuoco sulla terra,
gelidi i tuoi occhi
due orbite in un cielo senza luce.
Nel tuo cuore il vento
l’eclissi di una sazia e spenta civiltà.
Questo vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà.
Muoiono le stelle,
tra gli ultimi bagliori e un assordante nulla.
Sò che non mi senti,
noi ci riscalderemo tra i rottami ardenti.
Quando il vuoto esploderà, esploderà
perchè il vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà.
Gelidi tramonti
un tempo erano fuoco sulla terra,
muoiono le stelle
tra gli ultimi bagliori e un assordante
nulla.
Quando il vuoto esploderà, esploderà
perchè il vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà
questo vuoto esploderà, esploderà….