“L’Isola – Canzoni d’autore” di Pier Mazzoleni

Catturati dal jazzy-pop

Semplicemente coinvolgente. Ironicamente jazzy. Seriamente minuzioso. Uno stile che, cogliendo particolarità sonore dall’affascinante mondo di New Orleans (di cui si parla nella prima traccia e primo singolo dell’album, “A New Orleans”), viaggia con leggerezza e intensa cantautorialità in questo lavoro discografico intitolato “L’Isola”.

Pierluigi Mazzoleni, direttore del Centro Emotivo Musicale (www.centroemotivomusicale.it), la scuola di musica da lui fondata a Bergamo nella primavera del 2003, inietta in ogni traccia di questo cd la sua passione per un mondo, quello del jazz, riuscendo a essere non soltanto un ottimo esecutore, ma un cantante divertente e allo stesso tempo toccante, interpretando testi da lui stesso scritti e arrangiati, con una professionalità che strizza l’occhio alla magia dell’improvvisazione e alla confidenziale timbrica crooner della sua voce.

L’ascolto non è complesso, anzi: il cd scorre senza noia e ricercatezza, ma riesce a proporre un suo stile in maniera spontanea, quella spontaneità che all’età di vent’anni forse lo avvicinava per la prima volta ai tasti del pianoforte. Mazzoleni nutre ammirazione per grandi jazzisti come Bill Evans, Keith Jarrett, Cecil Taylor, Michel Petrucciani. E questo si coglie molto facilmente. Vi è poi quella sottile linea ironica e accattivante che rende molto interessante le sue esibizioni: è l’influenza della sua esperienza del piano-bar.

Nel cd si trovano passaggi classici e creativi. Questo suo primo progetto discografico forse viene riassunto da un bellissimo pezzo, “Il Re del Jazz” che dice: “non mi intendo di ciò che è cool ma mi piace perché creare un po’ di armonia e di complicità. Ma che vuoi che sia questa musica del 2006 così evanescente e sintomatica dicono che sia jazz…”. Continua poi: “Swing blues bossa nova a gogò è un amplesso di mood con fragranze di thè di prima qualità”

Quale modo migliore per non presentare la sua musica!
Nel disco Mazzoleni canta, si avvicenda al pianoforte e alla fisarmonica. 11 brani cantati in italiano che richiamano emozioni e ricordi di un tempo passato, sfumature e atmosfere impercettibili e lontane, sensazioni dove è facile immedesimarsi.

Track list:
1. A New Orleans
2. Dettagli
3. L’Isola
4. Il mio volo
5. Tempo che non fu
6. Il re del jazz
7. Interludio
8. Quei sensi
9. Poker
10. Gelide impronte
11. L’Isola (strumentale)

Per contatti e informazioni:
Pierluigi Mazzoleni
mail: pier.piano@virgilio.it
www.pierluigimazzoleni.com
c/o Centro Emotivo Musicale
Via Mattioli, 14/b (BG)
Tel. 035-261235 348-7961671
http://www.centroemotivomusicale.it