L’ arte di filmare la musica: “Impara l’arte” presenta a Padova Bruno Monsaingeon

Dall’11 al 14 febbraio il celebre regista-documentarista sarà a Padova per presentare alcuni dei suoi film più famosi e terrà inoltre, nell’ultimo incontro, una lezione su “L’Arte di filmare la musica”.

Dopo il grande successo dell’inaugurazione della VII edizione di Impara l’Arte con Metropolis di Fritz Lang il prossimo appuntamento della rassegna – sostenuta principalmente dall’Università, Esu e Comune – prevede la personale del regista Bruno Monsaingeon, che costituisce la novità principale dell’edizione di quest’anno. Dall’11 al 14 febbraio il celebre regista-documentarista sarà a Padova per presentare alcuni dei suoi film più famosi e terrà inoltre, nell’ultimo incontro, una lezione su “L’Arte di filmare la musica”.

Bruno Monsaingeon, parigino, è violinista di professione ed è tuttora in carriera anche se negli ultimi trent’anni si è dedicato prevalentemente all’arte di fare film sulla musica, oltre a essere attivo anche come scrittore. E’ stato regista di film su alcuni dei maggiori musicisti del nostro tempo come Nadia Boulanger, Yehudi Menuhin, Sviatoslav Richter, David Oistrach, Friedrich Gulda, Paul Tortelier, Glenn Gould etc. E’ stato legato da una lunga amicizia con Yehudi Menuhin e con Glenn Gould e leggendari sono i film diversi che ha dedicato a questi due musicisti. Menuhin in China (1982), Yehudi Menuhin The violin of the century (1995) e, per quanto riguarda Glenn Gould, The Alchemist (1974), The Goldberg Variations (1981) e Glenn Gould hereafter (2005). A Glenn Gould ha dedicato anche una raccolta di interviste che è stata tradotta in italiano con il titolo di “Glenn Gould / No, non sono un eccentrico”.

Più singolare invece il caso dell’incontro straordinario di Bruno Monsaingeon con Sviatoslav Richter, uno dei più grandi pianisti del secolo. Rompendo un ostinato silenzio che aveva osservato per tutta una lunga vita dedicata alla musica, Richter si libera in una conversazione eccezionale. Bruno Monsaingeon, entrato in intimità con il Maestro poco prima della sua morte (1997), ha raccolto i ricordi della sua infanzia e del suo esordio del tutto estraneo ad una formazione accademica. Il film traccia la condizione di Richter come “artista del popolo”, i suoi incontri con gli interpreti e compositori russi – Oistrach, Rostropovic, Gilels, Prokofiev, Shostakovich – e la sua consacrazione internazionale. Un film arricchito di rarissimi documenti storici e sublimi esecuzioni musicali e per il quale Bruno Monsaingeon ha ottenuto in Francia nel 1998 il premio “Fipa d’or”.
L’enorme lavoro preparatorio del film è testimoniato anche dal libro Richter, Ecrits, conversations che Monsaingeon ha pubblicato nel 1998.

Ecco il programma in dettaglio

CINEMA MPX, ore 20.00

Lunedì 11 febbraio 2008

AMICI DELLA MUSICA DI PADOVA

IMPARA L’ARTE

L’arte di filmare la musica

Bruno Monsaingeon

Proiezione con presentazione del regista

RICHTER

THE ENIGMA (1998)

CINEMA MPX, ore 18.00 e replica ore 21.00

Martedì 12 febbraio 2008

IMPARA L’ARTE L’arte di filmare la musica

Bruno Monsaingeon

Proiezione con presentazione del regista

alle 21 YEHUDI MENUHIN

THE VIOLIN OF THE CENTURY (1996)

CINEMA MPX, ore 20.00

Mercoledì 13 febbraio 2008

IMPARA L’ARTE L’arte di filmare la musica

Bruno Monsaingeon

Proiezione con presentazione del regista

GLENN GOULD

HEREAFTER (2005)

CINEMA TEATRO RUZANTE, ore 18.00

Giovedì 14 Febbraio 2008

Conferenza di BRUNO MONSAINGEON su “L’arte di filmare la musica”

Ingresso intero Euro 5,00, studenti Euro 3,00