La cover del nuovo album di Caparezza firmata da Domenico dell’Osso

Il 22 aprile esce il nuovo album di Caparezza

L’artista Domenico Dell’Osso, capostipite dei pop surrealisti italiani, ha realizzato per Caparezza la cover del nuovo album d’inediti Museica in uscita il prossimo 22 aprile su etichetta Universal Music.

L’opera “Museica” sarà esposta al pubblico dal 25 Aprile 2014 presso Dell’Osso ArtGallery a Matera in Piazza Vittorio Veneto n°5.

Il dipinto che rappresenta la copertina nasce dall’incontro e confronto dei due artisti, Dell’Osso traspone nella sua opera la spettacolarità del creato dove nulla può esistere senza il suo opposto, un equilibrio perfetto. Uno splendore che si può apprezzare pienamente abbandonando ogni vano tentativo di dominio e controllo sull’esistenza stessa e accettando il tutto come un perfetto, inspiegabile, grande mistero. Il senso della vita è la vita stessa. In quest’opera non sono importanti i singoli elementi quanto l’armonia tra gli stessi.

Nelle Opere di Dell’Osso c’è un’ inquietudine sottile, vagamente angosciosa, costantemente contraddetta da una gioia di vivere raffigurata da un’atmosfera di delizia dove tutto è sublime e leggero, e ogni peso viene annullato, ponendo così esseri e cose sullo stesso piano. Nelle sue Opere tutto quel che può far paura all’uomo diviene innocuo; il suo non vuole essere dunque un rapporto tragico, ma una visione reale dei limiti dell’essere umano, limiti trasformati in gioco tramite l’accettazione del senso di realtà sorretta dall’ironia. L’Iironia, legante fondamentale per rendere possibile la vita con le sue difficoltà, dove anche la comprensione dell’inaspettato, a quel punto si dimostra componente vitale dello sviluppo armonico dell’essere.

Spunti grotteschi, fantasie infantili, vissuto, gioie, sofferenze, ecc, si fondono all’interno delle sue stanze (proiezioni interiori dell’uomo), nelle quali, con ottimismo, l’omino affronta giorno dopo giorno, disegno dopo disegno, come in una narrazione a puntate, la moltitudine di situazioni comuni a tutti. L’omino non mostra mai il viso affinché chiunque di noi possa riconoscere il proprio volto nel suo.

Con l’ironia e le forme morbide e semplificate dei suoi disegni e dipinti, Dell’Osso trasforma la realtà in una sorta di fumetto, per facilitare (allo spettatore) l’identificarsi nel soggetto, mettendosi in discussione, fino a comprendere come le paure quotidiane, valutandole da punti di vista differenti, diventino inesistenti e che dunque a volte basta cambiare un piccolissimo pensiero per trasformare un immenso mondo interiore.

La serenità si costruisce pensando in modo positivo, questo il messaggio che Dell’Osso vuol trasmettere; qualsiasi situazione se viene affrontata con ironia, tenacia e forza d’animo, porta ad una maggiore consapevolezza della vita come una cosa stupenda. Nelle sue Opere si rivive un ritorno alla fanciullezza dello spirito che apre la strada verso un’allegria carica di serenità nel rapporto tra l’Io e il mondo circostante e allo stesso tempo densa di elevati livelli di coscienza.

Info:
Dati tecnici: Acrilico su tela cm. 100×100 realizzata in data 07/02/2014 su disegno del 26/11/2013. Archivio1/14