“La moglie del cuoco” di Anne Le Ny

Marithé lavora in un centro di formazione e collocamento per adulti. Sposata, divorziata, con un figlio che sta spiccando il volo, ha per grandi amici l’ex marito e la sua nuova moglie. Un giorno in ufficio si presenta Carole, una donna diversa dalle tutte altre: assaggiatrice, musa e moglie di un cuoco stellato, è alla ricerca di un’occasione per ricominciare lontana dall’ombra ingombrante del consorte. Marithé si dedica con passione al caso, scoprendosi anche sensibile al gusto e al fascino del cuoco.

Il titolo francese, On a failli d’etre amies, svela già molto di ciò che muove la commedia di Anne Le Ny, sceneggiatrice, attrice e regista al suo quarto film. Karin Viard, Emmanuelle Devos e Roschdy Zem compongono un terzetto che propone il conosciuto adagio che per un uomo anche le donne più evolute e solidali possono “sbroccare”, diventando contendenti e nemiche. Anche se raccontato con sfumature e ironia, con ambienti e personaggi messi in scena con la cura di chi vorrebbe restare lieve ma non troppo perché i tempi che corrono non possono che irrompere anche nella commedia sentimentale.

Carole e Marithé ultraquarantenni di diversa provenienza sociale e culturale si trovano attratte dalle stesse cose: la bellezza, il gusto e il benessere che passa per l’affascinante padrone-cuoco che incarna una nuova tipologia di principe azzurro; inubbiamente senza bianco destriero, ma non più lo squalo problematico che non ha mai conosciuto il vero amore (Pretty Woman); al tempo in cui la preparazione del cibo si declina in diverse forme d’intrattenimento, il principe è un cuoco raffinatissimo, introverso, elegante e magrebino, ma con ombre e poteri sinistri come quello di far comparire l’orticaria sul braccio dell’amata; ma l’amore e il palato appagato obnubilano qualsiasi capacità di riflessione e connessione, anche di una donna che si pensava autonoma, impegnata e risolta.

Una commedia curata, che non annoia, ma non diverte troppo; la leggerezza c’è, ma è inclusa anche un’inevitabile aria di crisi; il principe c’è, ma non è più quello di un tempo; la felicità c’è, ma si presenta instabile già prima del “The End”.
Anne Le Ny affronta un genere ma, forse per paura di scivolarci troppo dentro, non raggiunge pienezza.

Titolo originale: On a failli être amies
Nazione: Francia
Anno: 2014
Genere: Commedia
Durata: 91′
Regia: Anne Le Ny
Cast: Karin Viard, Emmanuelle Devos, Roschdy Zem, Philippe Rebbot, Anne Le Ny, Philippe Fretun, Annie Mercier, Marion Lecrivain, Yan Tassin, Marion Malenfant, Xavier De Guillebon, Alain Stern, Xavier Beja
Produzione: Move Movie, Mars Films, Cinéfrance 1888, France 2 Cinéma
Distribuzione: Teodora Film
Data di uscita: 16 Ottobre 2014 (cinema)