Lampedusa, inaugurazione monumento di MIMMO PALADINO “PORTA DI LAMPEDUSA – PORTA D’EUROPA”

IL 28 GIUGNO VERRA' INAUGURATO IL MONUMENTO ALLA MEMORIA DEI MIGRANTI DECEDUTI IN MARE

L’isola di Lampedusa, sabato 28 giugno, sarà teatro di una importante iniziativa culturale e artistica. Qui, verrà inaugurato un monumento dedicato alla memoria dei migranti che hanno perso la vita in mare, realizzato da Mimmo Paladino (Paduli, 1948), uno delle personalità più apprezzate e riconosciute del panorama artistico internazionale.

“Porta di Lampedusa – Porta d’Europa” è una porta di quasi cinque metri di altezza e di tre metri di larghezza, realizzata in ceramica refrattaria.
Il progetto è promosso dal Comune di Lampedusa, da Amani, Arnoldo Mosca Mondadori, Alternativa Giovani e la Comunità di Koinonia, col patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati – Ufficio Italia, del Ministero dell’Interno, della Regione Sicilia e della Regione Puglia.

Significato fondamentale di quest’opera è quello di consegnare alla memoria quest’ultimo ventennio in cui si è assistito a migliaia di migranti morire in mare, in modo disumano, nel tentativo di raggiungere l’Europa, una strage senza testimoni, spesso senza sepoltura e quindi senza pietà.
L’intento è quello di consegnare alle generazioni future, che passeranno da Lampedusa, un simbolo che aiuti a non dimenticare e che inviti a una meditazione laica, come religiosa.
Alla realizzazione hanno collaborato: Collegio di Milano, Fondazione O’Scia, Ceramica Gatti, Michelangelo Lombardi Costruzioni Srl e la Holding Turismo che, attraverso una donazione, ha contribuito alla costruzione dell’opera.

Inoltre, lo stesso giorno dell’inaugurazione, grazie al sostegno dell’associazione turistica Pro Loco di Lampedusa, di Amani e di Holding Turismo, verrà restituito alla città l’Obelisco Cassodoro, opera di Arnaldo Pomodoro, situato nella piazza del Municipio, dopo un lavoro di restauro conservativo.
Oltre all’artista, saranno presenti Arnaldo Pomodoro, Pietro Coletta, Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Luca Carboni, Eleonora Giorgi, Marco Alemanno e Ginestra Paladino