Luigi Piovano e Laura Minici Zotti al Palazzetto Bru Zane di Venezia

Nell’ambito di Artnight, la notte bianca della cultura a Venezia organizzata dall’Università Ca’ Foscari e dal Comune di Venezia, il Palazzetto Bru Zane- Centre de musique romantique française, propone due eventi all’insegna dell’arte e della musica ad ingresso libero.

Alle ore 18.30 si terrà un incontro musicale in occasione della presentazione del nuovo doppio CD dedicato all’integrale della musica per violoncello di Camille Saint-Saëns. Protagonista della registrazione, pubblicata dall’etichetta francese Eloquentia con il sostegno del Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française, è Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e primo violoncello solista ospite della Tokyo Philharmonic Orchestra e della Seoul Philharmonic Orchestra, che vanta collaborazioni cameristiche con artisti come Pollini, Lonquich, Sawallisch, Chung e le sorelle Labèque e che suona stabilmente in duo con Antonio Pappano.
Benché uscito solo da pochi giorni questo CD ha già ottenuto eccellenti recensioni sulle principali testate francesi (“Le Monde”, “Classica”) e italiane (“Musica”, “Il Sole 24 Ore”, “Il Venerdì di Repubblica”, “Musica e Dischi”).
Nel corso dell’incontro – che sarà introdotto da Carlo Cavalletti – Luigi Piovano eseguirà la Prima Sonata per violoncello e pianoforte di Saint-Saëns e il celeberrimo Cigno in duo con il pianista Aldo Orvieto.

Alle ore 21.30 “La lanterna magica come forma di spettacolo dell’Ottocento” ovvero la presentazione della collezionista Laura Minici Zotti del Museo del Precinema di Padova, seguita da una proiezione di rari vetri dipinti dell’epoca.
Laura Minici Zotti, attuale direttrice del Museo del PRECINEMA di Padova, ma anche abile “lanternista”, ha divulgato la conoscenza della lanterna magica, iniziando nel 1975 davanti alle platee sparse in buona parte del mondo. Oggi continua il suo impegno proponenedo conferenze, impiegando la sua prima lanterna magica, una “Optimus” originale del 1880 ca. di Perker & Son con alcuni vetri da proiezione della stessa epoca, trovati nella soffitta della sua casa a Venezia. Molti sono a conoscenza che nel 1895 i fratelli Lumière aprirono nuovi percorsi visivi con l’ausilio della pellicola cinematografica, ma pochi sanno che, in precedenza, la Lanterna Magica, strumento ottico inventato nel lontano 1650, proiettando immagini dipinte su vetro e “a movimento”, anticipava la nascita del Cinema incantando con suggestive dissolvenze il pubblico del tempo.

Alle ore 17 e alle ore 20 sarà possibile inoltre approfittare delle visite guidate al Palazzetto Bru Zane.

PALAZZETTO BRU ZANE
Sabato 18.06.11 ore 17.00 – 23.00
Venezia