Paolo Ruffini presenta “Fuga di Cervelli”

Le foto del comic toscano a Firenze

FIRENZE – Paolo Ruffini è impaziente di presentare alla stampa, in Anteprima al Cinema Adriano, il suo primo film come regista: “Non lo so se sarà la prima volta di una lunga serie o se la mia carriera da regista finirà qua. Sarà il pubblico a deciderlo. Io sono felice, mi sono divertito a bestia e ho lavorato con un gruppo di amici” ha dichiarato il comico livornese.

Già, perché il cast del film è formato in buona parte da “colleghi” che dividono con Paolo Ruffini il grande successo dell’odierna edizione di Colorado: Luca Peracino, Andrea Pisani, Guglielmo Scilla, Olga Kent, Frank Matano, Michele Manca, Gaia Messerklinger e Giulia Ottonello.

La storia

Il timido e impacciato Emilio è innamorato della bellissima Nadia fin da quando erano piccoli. Per i lunghi anni dell’infanzia e dell’adolescenza, Emilio non ha mai avuto il coraggio di confessarle il suo amore. La venerazione nei confronti della ragazza l’ha portato anche a iscriversi alla stessa Università di Medicina. Un bel pomeriggio primaverile, Emilio prende il coraggio a due mani… si avvicina a Nadia, la saluta ma lei gli racconta che sta per partire per l’Inghilterra: ha vinto una borsa di studio e si trasferirà a Oxford. Emilio è distrutto, ma per fortuna, non è solo, ha un gruppo di amici straordinario per idiozia, ma anche per entusiasmo. La compagnia di irresistibili idioti è composta da Alfredo (Paolo Ruffini), ragazzo cieco e da sempre miglior amico di Emilio, Lebowsky (Guglielmo Scilla), venditore di granite e di marjuana ed hacker provetto, Franco (Frank Matano), leader intellettuale del gruppo e gay non dichiarato e Alonso (Andrea Pisani), ragazzo costretto su una sedia a rotelle, malato compulsivo di sesso e tecniche di difesa personale. Gli amici convincono Emilio (Luca Peracino) che è troppo giovane per rinunciare a un sogno d’amore. Falsificando documenti e diplomi, riescono a ottenere l’iscrizione ad Oxford. E così la nostra “Armata Brancaleone” sbarca in Inghilterra. Cinque fulgidi dementi nel tempio del sapere per eccellenza.
Ovviamente a Oxford, essendo i Nostri Cinque delle calamite per i disastri, succederà di tutto. Ma veramente di tutto.

Foto a cura di Alessandro Becattini Copyright © NonSoloCinema.com – Alessandro Becattini