“Machete” di Robert Rodriguez è il film di Mezzanotte della serata di Apertura della 67. Mostra

Presentato in anteprima mondiale al Lido di Venezia

Machete, il nuovo attesissimo film d’azione di Robert Rodriguez, estensione del finto trailer in apertura dell’acclamato Grindhouse – Planet Terror diretto da Rodriguez con Ethan Maniquis, sarà presentato in anteprima mondiale al Lido di Venezia come film di Mezzanotte nella serata d’apertura della 67. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

La 67. Mostra è in programma al Lido dall’1 all’11 settembre 2010, diretta da Marco Mueller e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta.

In uscita il 3 settembre 2010 negli Stati Uniti, Machete sarà presentato in anteprima mondiale per il pubblico e per tutti gli accreditati della 67. Mostra mercoledì 1 settembre 2010 in Sala Grande (Palazzo del Cinema).

Rodriguez, il regista che ha scritto un nuovo capitolo della storia del cinema d’azione – da El Mariachi (1992) a Dal tramonto all’alba (1996), C’era una volta in Messico (2003) e Sin City (2005) – dirige qui un cast strepitoso, capitanato dal messicano Danny Trejo (già nel finto trailer di Grindhouse) nel ruolo del leggendario vendicatore Machete Cortez. Al suo fianco Jessica Alba, Michelle Rodriguez, Cheech Marin, Steven Seagal, Jeff Fahey, Don Johnson, Lindsay Lohan e Robert De Niro, nei panni del corrotto senatore McLaughlin. Girato nell’autunno del 2009, il film è sceneggiato dallo stesso Robert Rodriguez, anche produttore con Elizabeth Avellan, Aaron Kaufman, Iliana Nikolic e Rick Schwartz, e sarà distribuito negli Stati Uniti dalla 20th Century Fox.

Creduto morto dopo uno scontro con il celeberrimo boss della droga Torrez, l’ex agente federale messicano Machete fugge in Texas tentando di sparire e di scordare il suo tragico passato, ma trova solamente una fitta rete di corruzione e ingiustizia che lascia una pallottola in corpo ad un senatore e trasforma Machete in un ricercato.
Machete parte allora per riscattare il proprio nome e svelare una intricato complotto. Si mettono sulla sua strada Booth – un crudele uomo d’affari con un’infinita serie di killers in libro paga, Von – una perversa guardia di confine a capo di un piccolo esercito, e Sartana Rivera – una bellissima ufficiale dell’immigrazione divisa fra il rispetto della legge e la giustizia. Ad aiutare Machete sono Luz – una sexy camionista di taco-truck con uno spirito ribelle e un cuore rivoluzionario, e Padre, un prete bravo con le benedizioni e ancor più con le pistole. Facendosi strada fra proiettili, sangue e cuori infranti, la ricerca di Machete alla fine lo riconduce nuovamente a Torrez, per un’epica battaglia nel segno della vendetta e della redenzione.