Monica Bellucci (nuda, tanto per cambiare) alla Mostra del Cinema di Venezia

Che sia una diva non c’è alcun dubbio. Quello sguardo e quel modo così innaturale di far garrire al vento la folta chioma bruna sono armi seduttive capaci di imbambolare fotografi e fan. Purtroppo qui siamo alla Mostra del Cinema, dunque non sarebbe male riuscire a far parlare di sé anche per la recitazione.

E Monica, da vera star, riesce anche in questo. Peccato si parli principalmente della scena di nudo che quasi apre il film e che non siano proprio lodi sperticate quelle fiorite al Lido per la sua interpretazione in Un été brûlant di Philippe Garrel. Tutt’altro: una cascata di fischi (ma anche qualche applauso) per la pellicola del regista francese alla fine della proiezione per la stampa, ma impietose risatine durante la proiezione per la performance non proprio memorabile della Bellucci.

Ma la presentazione ufficiale è un’altra storia. Tutt’altra musica. Lì il fascino di Monica non teme agguati critici nel buio della sala. E tutti gli occhi saranno, come sempre, per la divina Monica.

Foto a cura di Romina Greggio Copyright © NonSoloCinema.com – Romina Greggio