“NATALE IN SILVER STREET” DI Michel Faber

Il ritorno di Sugar e di Silver Street

In perfetta confezione natalizia, Faber torna in libreria con nuove storie ispirate da Il petalo cremisi e il bianco

Qualche anno fa usciva “Il petalo cremisi e il bianco”, il primo romanzo di Michel Faber. La protagonista era Sugar, una giovane prostituta, che, innamorata di un ricco signore, William Rackham, riusciva a lasciare Silver Street per i migliori quartieri londinesi.

Per Natale, la casa editrice Einaudi, ha pubblicato sette nuovi racconti che hanno per protagonisti i personaggi che animavano le pagine del Petalo cremisi e il bianco.
Alcuni racconti narrano cosa succedeva a Londra prima dell’incontro tra William e Sugar, altri sono il seguito del romanzo che rimaneva sufficientemente aperto da permettere un seguito.
Così incontriamo Sugar nel bordello in Silver Street che si appresta a festeggiare il Natale, William vecchio e solo ossessionato dall’immagine di una donna che ha sconvolto il suo passato. Assolutamente nuovo, invece, è il narratore dell’ultimo racconto, ambientato nel primo novecento: è il figlio di Sophie, la figlia di Rackham, fuggita da bimba con Sugar, come ben sa chi ha letto il romanzo. Quest’ultimo racconto si stacca nettamente dal clima offerto dagli altri sei : lo sfondo non è più la Londra tardo ottocentesca con la sua evidente modernità industriale e la sua povertà morale, ma una città fatta di grandi spazi in cui si muovono una marea di donne alla ricerca dei loro diritti.

Chi ha letto Il petalo cremisi e il bianco sa bene quanto sia facile e appassionante la prosa di Faber e questi racconti mantengono, inoltre, quelle atmosfere private e personali che dominano il romanzo.
Faber prende per mano il lettore e lo porta dentro le stanze del bordello di Sugar o nello studio di William, descrive odori, sapori e dettagli infinitesimali che ricreano un’atmosfera assolutamente unica. Sugar cammina per strada e vede una bottega di pane e dolciumi, il lettore sente l’odore del pane e le spezie messe nell’impasto dei biscotti.

Certamente chi ha letto la prima fatica di Faber leggerà questi deliziosi sette quadretti, chi, invece, si è fatto intimorire dalle numerosissime pagine del romanzo, scoprirà con questa raccolta quanto sia facile la lettura della prosa di Faber e si precipiterà ad acquistare il romanzo sempre edito da Einaudi nella collana SuperET.

M. Faber, Natale in Silver Street, Torino, Einaudi, 2005, pp.138, € 9.80.