“Orfeo 9” di Tito Schipa Jr.

Un'opera rock chiude Venezia 65

Siamo nel gennaio 1970 quando al Teatro Sistina di Roma va in scena la prima opera rock italiana e addirittura la prima mai rappresentata al mondo. Oggi 6 settembre 2008 quell’opera rock su pellicola (del 1973) verrà riproposta come film di chiusura della 65. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Orfeo 9 racconta di un gruppo di ragazzi che vive tra le rovine di un’antica chiesa sconsacrata, lontano dalla città che detestano. Orfeo, personaggio solo e tormentato, innamorato della sua Euridice, intraprende il suo cammino cercando di salvare la ragazza dal “venditore di felicità” (Renato Zero): un’eccellente rappresentante dell’inferno della droga. Nel viaggio si percorreranno numerosi sentieri, tra cui quello tortuoso della ricerca della propria identità, una riflessione musicale dentro e fuori di sé.

Il film, concepito come opera lirica “beat”, travolge lo spettatore per l’originalità della messa in scena, se si pensa che Tito Schipa Jr. stava lavorando al suo lavoro parallelamente (o forse anche prima) al famoso Tommy degli Who. Va ricordato inoltre che il primo videoclip della storia, Bohemian Rapsody, è del 1975: Tito Schipa Jr. in questa trasposizione cinematografica anticipa con un estro artistico degno di nota le soluzioni visive che da li a poco avrebbero inondato la televisione e il mondo del videoclip.

Orfeo 9 coinvolse nella messa in scena alcuni degli artisti più promettenti dell’epoca, tra cui Loredana Bertè, Renato Zero e il compositore Bill Conti.

Titolo originale: Orfeo 9
_ Nazione: Italia
_ Anno: 1973
_ Genere: Drammatico, Musicale
_ Durata: 82′
_ Regia: Tito Schipa Jr.
_ Sito ufficiale: www.orfeo9.it
_ Cast: Renato Zero, Loredana Bertè, Eva Axén, Edoardo Nevola, Chrystel Dane, Ronald Mardenbro, Roberto Bonanni, Monica Miguel, Marco Piacente, Peter Deno
_ Produzione: Eidoscope Productions, Mount Street Film, Radiotelevisione Italiana
_ Data di uscita: Giugno 1973 – Venezia 2008