“Outlander – L’ultimo vichingo” di Howard McCain

Citazioni splatter

Piazza Grande
Questa sera, è proprio il caso di dirlo, in piazza Grande “atterra”, pioggia permettendo, la fantascienza con una punta di thriller e molto splatter. Il film di Howard McCain (vincitore del Sundance Film festival con il cortometraggio Los Pollos) infatti inizia mostrandoci l’arrivo, in un paese vichingo, di una misteriosa navicella spaziale che sconvolgerà la vita della piccola comunità perchè con essa arriverà anche il terribile mostro Moorwen che il capo della missione proveniente da Outland, Kainan e il capo del popolo vichingo Wulflic, cercheranno di sconfiggere.

Alla conferenza stampa il regista ammette di essersi ispirato a molti film dello stesso genere. A noi sembra molto di più di “un sacco di citazioni fatte per amore e per rispetto” come dichiarato. I primi 5 minuti sono molto simili (e usiamo un eufemismo) a Il pianeta delle scimmie, poi si continua con Alien e Predator solo per citare i più famosi.

Il cast presente, l’attrice che interpreta Freya (figlia del capo vichingo che logicamente si innamorerà del salvatore del suo popolo), Sophia Myless e Jack Huston (capo vichingo Wulfric) ammettono di essersi molto divertiti anche se è stato molto faticoso interpretare tante scene di combattimento all’aperto per la situazione metereologica e per le esigenze di copione: “Abbiamo girato anche in Nuova Scozia – afferma Sophia – in posti piccoli dove dovevamo girare anche di notte e a temperature decisamente basse, indossando pochi vestiti”. Jack Huston, durante i combattimenti con il mostro, si è rotto una spalla: “Quando dovevo infilzare il mostro con la spada non vedete la scena perché non riuscivo a tenere in mano l’arma”.

Altre scene non sono state girate, ma grazie al montaggio non sono risultate mancanze significative. Una di queste è la morte del Moorwen: “Non avevamo il denaro per realizzarla – ammette il regista – e così è stato anche per la prima scena del film nella quale doveva esserci un funerale vichingo” (ora è chiaro anche perché la sinossi presente sul catalogo del festival faceva riferimento a tale prima parte).

Outlander combina fantascienza e leggende scandinave creando un genere nuovo di thriller in cui i paesaggi nordici dei tempi dei vichinghi diventano teatro di effetti speciali mozzafiato” conclude il regista.
_ A noi è sembrato proprio l’ennesimo splatter con attori, compreso Jim Caviezel – il protagonista e il più famoso del cast, non troppo incisivi e credibili. E’ un lungometraggio che non aggiunge nulla al genere e del quale non sentivamo proprio l’esigenza.

Titolo originale: Outlander
Nazione: U.S.A.
Anno: 2008
Genere: Azione, Fantascienza
Durata: 115′
Regia: Howard McCain

Cast: James Caviezel, Sophia Myles, Jack Huston, Ron Perlman, John Hurt, Owen Pattison, Ted Ludzik, Aidan Devine, Katie Bergin
Produzione: The Weinstein Company, Ascendant Pictures, Outlander Productions, Film & Entertainment VIP Medienfonds 4 GmbH & Co. KG
Distribuzione: Eagle Pictures
Data di uscita: 03 Luglio 2009 (cinema)