PHOTOLOGY : HENDRIX NOW

Da 15 settembre 2010 al 19 novembre 2010 a Milano

Dal 15 settembre al 19 novembre 2010, in occasione del 40° anniversario della morte di Jimi Hendrix, Photology presenta Hendrix Now, un progetto interamente dedicato alla leggenda del rock, definito nel 2003 dalla rivista Rolling Stone il miglior chitarrista di tutti i tempi, icona di quegli anni di rivoluzione culturale, entrato nell’immaginario collettivo, scomparso all’età di soli 28 anni, il 18 settembre 1970.

Realizzata in collaborazione con M. Casale Bauer, la mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico e presenta una selezione di fotografie scattate a Jimi Hendrix tra il 1968 e il 1970 da quattro fotografi di fama internazionale che vantano una carriera cominciata negli anni sessanta e che li ha visti partecipare in prima linea alla storia del rock e al profondo potere rivoluzionario che ha avuto sulla cultura degli ultimi decenni.
Quella che si racconta è una vera e propria “storia per immagini” scandita attraverso la fedele documentazione di momenti fondamentali: festival e concerti leggendari dei quali Hendrix è stato protagonista tra il 1968 e il 1970 a San Francisco, New York, Londra, Woodstock.

Le fotografie sono firmate dai fotoreporter Baron Wolman, storico collaboratore di Rolling Stone Magazine; Jorgen Angel, le cui fotografie – scattate principalmente tra l’area scandinava, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti – sono state pubblicate sulle principali testate internazionali; David Redfern, i cui celebri scatti sono stati realizzati nei più famosi club londinesi e sui set dei principali show televisivi britannici e dall’artista Gianfranco Gorgoni, legato alla scena artistica newyorkese a partire dagli anni Sessanta.
La storia della grande icona della musica viene raccontata anche attraverso due videoinstallazioni dell’artista Alessandro Amaducci, “Infinite Joe” e “Infinite Star”. Amaducci assembla alcune tra le più celebri esibizioni live di Hendrix (Monterey, 1967; Woodstock, 1969; Royal Albert Hall, 1969, ecc.) accostando interpretazioni sempre differenti di un medesimo brano, “Hey Joe” per “Infinite Joe” e “Star Spangled Banner” per “Infinite Star”, che insieme danno vita a un unico concerto virtuale. I video raccolgono le performance più spettacolari e dissacratorie di Hendrix, mostrando il musicista in alcuni momenti leggendari della sua teatralità: mentre stravolge l’inno americano, brucia la sua chitarra o la usa per sfasciare gli amplificatori o per mimare atti sessuali.

Hendrix Now è un progetto composito, oltre alla mostra sarà infatti realizzato un libro d’artista collegato all’esposizione.
Il volume dedicato a Jimi Hendrix sarà curato da Nico Vascellari: giovane ma già affermato protagonista del panorama artistico italiano. Performer, artista eccentrico e carismatico, voce del gruppo punk With Love, Nico Vascellari è stato chiamato a confrontarsi con il mito di Hendrix e a interpretarlo secondo la propria creatività.

Hendrix Now è il primo libro d’autore del progetto prodotto da Photology e chiamato Art Icons: una serie di pubblicazioni dedicate ad alcune delle celebrità che nel XX e nel XXI secolo hanno ispirato correnti culturali e artistiche nel campo dell’arte, della fotografia, del cinema, del teatro e della letteratura.

SCHEDA TECNICA

Mostra: Hendrix Now
Sede: Photology | Via della Moscova, 25 | Milano
Orario: da lunedì a venerdi | ore 11 – 19
Biglietto: Ingresso libero
Info: T. +39 026595285 | gallery@photology.com | www.photology.com