“PROPRIETà PRIVATA” di Joachim Lafosse

Diritto di proprietà

Concorso
Pascale, separata dal marito, vive in una vecchia fattoria con i suoi due figli gemelli, François e Thierry, due giovani incapaci di assumersi la minima responsabilità. Il suo amante la incoraggia a vendere la casa, ma i due figli si oppongono con forza. Disperata, la madre se ne va di casa e durante la sua assenza, una vera e propria guerra esplode tra i gemelli.

Il secondo lungometraggio del giovane Lafosse, in Concorso alla Mostra, è una storia
famigliare contaminata.
Una personale ed autobiografica visone della realtà comune, affrontata attraverso le sue sfaccettature più violente.
Il titolo Nue Propriété è emblematico.
La proprietà di una semplice casa, per cui una famiglia si sfascia.
La proprietà affettiva morbosamente malata, nella quale i protagonisti sono imprigionati.

Nella quotidianità di un nucleo famigliare, provato da una situazione di tensioni, distacchi e possessione, si innescano dei meccanismi autodistruttivi che condurranno alla combustione ed esplosione della cellula famigliare.
Isabelle Huppert interpreta magistralmente il ruolo della madre accentratrice sentimentale che tiene le redini di un rapporto dominante sui figli.

I due ragazzi, assuefatti quasi inconsapevolmente a queste dinamiche relazionali, sono incapaci di trovare una propria dimensione, come sottomessi ad una routine estranea alla loro volontà.
Non appena un filo della “rete affettiva” si spezza, incomprensioni passate, vecchi rancori e risentimenti vengono a galla, innescando un domino inarrestabile verso una distruzione sempre più prossima.

Una fine tanto violenta e dilaniante quanto necessaria per giungere ad un punto di svolta che lascia aperte tutte le porte, smantellando ogni costruzione e costrizione.
Rende benissimo questa volontà dell’autore, l’interessante e decisamente ben studiato taglio del finale che chiude in parte la narrazione consacrandole un ampissimo respiro.

Il ruolo dei gemelli è interpretato da Jérémie e Yannick Renier, realmente fratelli.
Jérémie Renier è stato già protagonista de L’Enfant dei fratelli Dardenne, vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes.

Titolo originale: Nue propriété
Nazione: Belgio, Lussemburgo, Francia
Anno: 2006
Genere: Drammatico
Durata: 92′
Regia: Joachim LaFosse

Cast: Isabelle Huppert, Jérémie Renier, Yannick Renier, Kris Cuppens, Raphaëlle Lubansu, Patrick Descamps
Produzione: Tarantula, Mact Productions, RTBF

Data di uscita: Venezia 2006 16 marzo 2007