“RICHARD POUSETTE-DART” ALLA GUGGENHEIM di VENEZIA

La prima esposizione europea dedicata a questo interessante artista americano

Curata da Philip Rylands, la mostra comprende 47 opere fra dipinti, fotografie, grafiche provenienti quasi per intero dal lascito dell’artista rappresentative della sua intera produzione mettendone in risalto le varie fasi, le mutazioni del suo stile e della sua tecnica.

Il trasferimento forzato di molti artisti europei da Parigi agli States, per l’avvento del nazismo e della guerra provocò eventi irreversibili nell’ambito dell’arte americana. Esponenti delle varie avanguardie, da cubismo all’astrattismo, dal surrealismo all’espressionismo, portarono in America la loro ricerca artistica, da subito molto apprezzata e diffusa attraverso numerose esposizioni. Fra queste tendenze l’espressionismo astratto divenne il denominatore comune della poetica di un gruppo di pittori che usarono anche il termine di “Action Painting” per qualificare il loro nuovo modo di dipingere.

Questo gruppo detto degli “ Irascibili” non ebbe vita facile e stentò ad affermarsi. E’ del 1950 una famosa fotografia di Nina Leen in cui sono ritratti 14 di questi esponenti firmatari di una lettera di protesta al presidente del Metropolitan Museum di N.York, Francis Taylor accusato di giudizi ostili e pregiudizievoli verso il movimento. In questa fotografia è ritratto assieme a Pollock, de Kooning, Baziotes, anche Pousette-Dart uno dei più giovani esponenti dell’espressionismo astratto americano.

Un percorso comune, molto simile, accomuna gli artisti del gruppo passati attraverso varie sperimentazioni e stili prima di approdare a questa rivoluzionaria forma espressiva che avrebbe poi determinato lo sviluppo verso la pop art e le più moderne correnti. All’interno dell’espressionismo Pousette-Dart trova una sua autonoma collocazione facendosi riconoscere per una sua particolare sensibilità che finisce con il rendere le sue opere come evoluzioni estreme di un figurativismo metafisico.

I suoi blu accesi esaltati dalla commistione con il bianco, le punteggiature dorate, la minuziosa cesellatura del segno, richiamano i cieli stellati dei mosaici bizantini, le suggestioni esaltanti di cosmi da guardare ed ascoltare per coglierne le remote armonie.
Ancora poco noto in Europa, Richard Pousette-Dart troverà, attraverso questa scelta e significativa raccolta di opere,parte di quei consensi e riconoscimenti che gli sono dovuti.

“RICHARD POUSETTE-DART”
dal 16 febbraio al 20 maggio 2007
COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM
Palazzo Venier dei Leoni Dorsoduro 701, Venezia
+39 0412405411 (info), +39 0415206885 (fax)
info@guggenheim-venice.it www.guggenheim-venice.it

Orario Apertura: 10-18 tutti i giorni, Chiuso il martedì
Biglietti Adulti: € 10; Senior oltre i 65 anni: € 8 ;Studenti fino a 26 anni: € 5; Bambini fino a 12 anni: gratuito
Catalogo edito da SKIRA