“Robocop” di José Padilha

Robocop tra etica e intelligenza artificiale

Arriva nei cinema il remake di Robocop, nonché reboot della saga iniziata nel 1987.

Per un ritorno come si deve, che sapesse aggiungere qualcosa al “mito” del poliziotto robot, prima di tutto occorreva un cast di tutto di rispetto: da Joel Kinnaman (meglio conosciuto come il detective Holder della serie tv The Killing), a Gary Oldman e Michael Keaton, fino a Samuel L. Jackson e Abbie Cornish; e poi un regista cult, che riuscisse a dare una forma metaforica alla rivisitazione della storia di questo poliziotto supereroe… e non poteva essere che José Padilha, regista brasiliano, geniale autore di Tropa de Elite – Gli squadroni della morte e di Tropa de Elite 2 – Il nemico è un altro.

E’ il 2028, la multinazionale OmniCorp e l’esercito americano portano la pace nel mondo attraverso super tecnologici robot in grado di individuare, colpire e distruggere un bersaglio, come mai prima di allora.
_ La OmniCorp ambisce al monopolio sul suolo americano, ma il Congresso si oppone all’introduzione dei robot, chi premerà il grilletto?, per combattere il crimine. L’ipotese più appetibile sarebbe creare un uomo robot; occorre un cervello umano, che “prenda le decisioni in modo che la società non venga ritenuta responsabile nel caso qualcosa vada storto”.

L’occasione arriva, quando a Detroit, l’ottimo agente di polizia Alex Murphy è vittima di un attentato. Ridotto in fin di vita, con il consenso della famiglia, entra nel programma di addestramento del dottor Norton. Salutato da subito come un eroe, Alex/Robocop dovrà fare i conti con il programma installato nel suo corpo meccanico e con i sentimenti, che il cervello continua a pulsare. Tra la cattura di un criminale e l’altro, Robocop cerca non solo la giustizia per la sua Detroit, ma anche una giustizia privata.

Robocop è un film frenetico, appassionante e divertente, ma non solo, c’è molto di più, perché dietro la macchina da presa si è messo un regista attento e scrupoloso come Padilha. I viaggi nella psiche umana, qui rapportati con l’intelligenza artificiale nel rapporto uomo macchina, le riflessioni etiche e morali sull’uso delle armi e della violenza, sono iniettati di azione, con uno sguardo sfumato di ironia (bellissimo il conduttore televisivo, manipolatore di informazione, interpretato da Jackson).

Titolo originale: Robocop
Nazione: U.S.A.
Anno: 2014
Genere: Azione,Fantascienza
Durata: 118′
Regia: José Padilha
Cast: Joel Kinnaman, Gary Oldman, Samuel L. Jackson, Abbie Cornish, Michael Keaton, Jay Baruchel, Jackie Earle Haley, Jennifer Ehle, Michael Kenneth Williams, Marianne Jean-Baptiste, WBBrown II
Produzione: Strike Entertainment
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia
Data di uscita: 06 Febbraio 2014 (cinema)