“SALT” DI PHILLIP NOYCE

Jason Bourne fatti da parte: è arrivata Evelyn Salt

Per diventare agente della CIA, Evelyn Salt (Angelina Jolie) ha giurato sul suo onore di servire la patria. Quando un disertore la accusa di essere una spia russa sotto mentite spoglie, Evelyn dovrà dimostrare di essere fedele ai principi del suo giuramento, mentre la ricerca della verità sulla sua identità continua e la sola domanda a cui dare una risposta è: “Chi è Salt?”

In pratica Salt è accusata di essere una spia Russa dormiente, un’infiltrata. Ma quando il suo mondo crolla, Evelyn Salt si ferma davanti a nulla per provare la sua innocenza, cercando di scappare dai suoi accusatori.
L’idea di spia dormiente non è una fantasia, la Cia è convinta che esistano, in attesa del giorno X, quando le spie russe saranno attivate e inizieranno la loro battaglia contro gli Stati Uniti.
E’ in discussione il fatto che l’Unione Sovietica e successivamente la Russia, avessero inviato agenti nei paesi occidentali tra gli anni Ottanta e Novanta, come parte di una rete di intelligence operativa che sarebbe stata in piedi per quindici, vent’anni o forse più. Quando sono state attivate, queste spie avrebbero dato vita al giorno X, una catena di sabotaggi e attacchi terroristici contro gli Stati Uniti, l’inizio di quello che in grande scala è stata la guerra con la Russia.

All’inizio della sceneggiatura non avrebbe dovuto esserci una Evelyn, ma un Edward; poi in fase di scrittura, gli autori hanno pensato che sarebbe stato più intrigante se questa spia russa avesse avuto un volto femminile.
E chi meglio di Angelina – Lara Croft /Mrs Smith/Wanted – Jolie avrebbe potuto sostenere fughe rocambolesche, inseguimenti a perdifiato, sparatorie ed esplosioni a dismisura, pur mantenendo uno charme invidiabile e imperturbabile anche con il volto coperto di sangue?

Salt per un’ora e mezza diverte e appassiona, con una trama ben articolata e basata su continui doppi giochi.
Il regista Phillip Noyce (Giochi di potere, Il collezionista d’ossa) ha confezionato una spy story di ottimo intrattenimento (da intendersi come intelligente), impreziosendola con tutti gli annessi e connessi folcloristici (da intendersi come beata inverosimiglianza), che i thriller del genere richiedono.
Salt non sarà certo ai livelli di James Bond, impossibile del resto, ma di certo darà del filo da torcere a Jason Bourne. Insomma, Matt Damon ne deve ancora correre di chilometri e lanciarsi da grattacieli, per avere la classe decisa con la quale la Jolie impugna un’arma.

Phillip Noyce è riuscito nel progetto di rendere avvincente e non prevedibile un thriller di spionaggio, mantenendo una tensione costante e, soprattutto, rievocando il tema e il tempo prediletto per questo genere: la Guerra Fredda, il conflitto Russia- Stati Uniti.

Titolo originale: Salt
Nazione: U.S.A.
Anno: 2010
Genere: Azione, Thriller
Durata: 100′
Regia: Phillip Noyce
Sito ufficiale: www.sonypictures.com/movies/salt
Cast: Angelina Jolie, Chiwetel Ejiofor, Liev Schreiber, Yara Shahidi, Zoe Lister Jones, Victor Slezak, Gaius Charles, Daniel Olbrychski, Cassidy Hinkle, Corey Stoll, Kevin O’Donnell, Marion McCorry, James Schram, Gary Wilmes
Produzione: Columbia Pictures, Di Bonaventura Pictures
Distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia
Data di uscita: 29 Ottobre 2010 (cinema)