Sabina Guzzanti a Mestre con il suo Vilipendio

Inizia, con uno spettacolo di esilarante satira, la Rassegna Comics & Dintorni che vedrà sul palcoscenico del Teatro Toniolo, il 7 e 8 novembre alle 21, Sabina Guzzanti in “ Vilipendio”.

“Vilipendio è un travolgente sguardo comico satirico sull’Italia di oggi che riesce ad essere esilarante e spaventoso allo stesso tempo. Tutto quello che avete pensato e non avete mai avuto il coraggio di verbalizzare, per sentire il cuore più leggero se non altro per la durata dello spettacolo che comunque dura. Tra un rap comico e una chiacchiera col pubblico appaiono una infinita lista di personaggi noti e non. Ci sono Finocchiaro, D’Alema, Annunziata, Carlucci,
Sgarbi, Di Pietro, commercialisti, giovani candidati PD, avvocati Bertinotti, gente della strada, parlamentari e giornalisti, insegnanti di religione, una poesia di Bondi e molto altro. Si parla
di giustizia, di rivoluzioni, dei partiti cattolici e della Carfagna, di storie turpi e di danze bolliwoodiane e soprattutto di come restare liberi qualunque cosa accada.”

Sabina Guzzanti
——–

Biografia di SABINA GUZZANTI
Sabina Guzzanti è attrice-autrice di satira teatrale e televisiva, regista di lungometraggi.
Da quasi vent’anni è antagonista di punta – sia dal palcoscenico che in televisione e al cinema – rispetto a tutti i poteri costituiti: ogni volta che va in scena un suo spettacolo, infatti, l’obiettivo dichiarato è quello di ironizzare sulla società politica smascherandone i difetti, i vizi, le bugie più evidenti. Negli ultimi anni Sabina Guzzanti ha dato un taglio maggiormente politico al suo lavoro, ogni volta accompagnando satira e ironia ad una documentazione ferrea circa i fatti oggetto dei suoi attacchi: se in Italia la quasi totalità della stampa è assoggetta al potere politico-economico, non resta che ai comici, a volte, restituire correttamente pezzi di realtà costantemente nascosti ai cittadini. Sabina Guzzanti questo compito si è data.

Al centro del lavoro scenico di Sabina Guzzanti c’è un uso personalissimo delle maschere, vere e proprie trascrizioni della realtà: Sabina entra in scena come un clone di alcuni uomini politici di ogni tendenza (dal capo del governo Silvio Berlusconi a uno dei leader dell’opposizione come Massimo D’Alema) o di alcuni famosi opinionisti, svelandone dall’interno i vizi e la pochezza culturale e politica.
Grazie a questo trucco comico e drammaturgico, ogni suo spettacolo diventa un pugno nell’occhio delle menzogne di Stato e un atto supremo di libertà. Oltre al teatro ed alla televisione, lungo la sua carriera, Sabina ha scritto diverse sceneggiature, due raccolte di canzoni satiriche, due libri e diretto corti e lungometraggi cinematografici.

I sui ultimi film, “Viva Zapatero” e “Le ragioni dell’aragosta”, sono stati accolti alla mostra internazionale del cinema di Venezia con la standing ovation del pubblico, rispettivamente di 15 e 8 minuti, ed hanno ricevuto bellissime critiche della stampa italiana e internazionale, molti premi e riconoscimenti.

La biglietteria del Teatro Toniolo è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 11:00 alle ore 12:30 e dalle ore 17:00 alle ore 19:30
Chiuso il lunedì
INFORMAZIONI
TEATRO TONIOLO 041971666 www.teatrotoniolo.info
VENEZIA SPETTACOLI 0415369810 www.veneziaspettacoli.it
CIRCUITO BOX OFFICE tel. 0412719090 www.boxol.it