“Saturno contro” di Ferzan Ozpetek

Anche le fate piangono

Il sesto lungometraggio di Ferzan Ozpetek, “Saturno Contro”, sancisce il ritorno dell’apprezzato cineasta turco ai personaggi e agli argomenti a lui più congeniali, dopo la discutibile parentesi mistica di “Cuore Sacro
(2005).

Ed è un cast d’eccezione ad affrontare i delicati temi di morte e separazione, tanto cari al regista: torna la coppia Margherita Buy – Stefano Accorsi, già protagonista de Le fate ignoranti, Pierfrancesco Favino (il Libanese di Romanzo Criminale), la “più turca non si può” Serra Yilmaz, Lunetta Savino (reduce del successo della fiction Raccontami), Milena Vukotic (l’irriducibile Pina di Fantozzi e nonna Enrica de Un medico in famiglia), Ennio Fantastichini. Ma degne di nota sono soprattutto le “nuove leve”, tanto fortemente volute dal regista nel cast: un’Ambra Angiolini inaspettatamente ricca di talento ed il bellissimo Luca Argentero, da poco uscito dalle fucine artistiche del Grande Fratello.

Chi s’intende di astrologia lo sa bene. Avere Saturno contro non è affatto un bel segno: Saturno è il pianeta del cambiamento, e inimicarselo non può che portare guai.
Ne sembra però ignaro Davide (Favino), che scrive romanzi per ragazzi e vive con Lorenzo (Argentero), giovane e avvenente pubblicitario con cui divide tutto. Piaceri del sesso inclusi. Intorno alla loro tavola sempre imbandita, nella bellissima casa romana in zona Ostiense, si raduna un eterogeneo gruppo di amici: l’algida Angelica (Buy), psicologa tanto avvezza a curare i problemi degli altri da non vedere oltre il proprio naso, suo marito Antonio (Accorsi), che lavora in banca e ha iniziato con rimorsi una relazione extraconiugale con una fioraia, la scorbutica Neva (Yilmaz), traduttrice turca che vuole sempre avere l’ultima parola, Sergio (Ennio Fantastichini), ex amante di Davide che cova forse una segreta gelosia nei confronti di Lorenzo, Roberta (Ambra), collega di Lorenzo avvezza all’uso di stupefacenti e Paolo (Michelangelo Tommaso), la new entry del gruppo dall’identità sessuale poco definita e una spiccata passione per la scrittura.
Durante una delle solite, pittoresche cene a casa della coppia gay, Lorenzo cade all’improvviso in coma. Fulminato così, su due piedi, da un’emorragia cerebrale subaracnoidea che non gli lascia nemmeno il tempo di replicare.
Sulla panca color pastello dell’ospedale, i destini degli amici s’intrecciano con frequenza settimanale, finché non sarà la morte stessa di Lorenzo – a lungo preannunciata dai dottori – a dare una nuova scossa all’ordine costituito.

Il film colpisce per il ritmo intimistico, quasi teatrale, della recitazione che – assieme alla sapiente commistione di suggestioni cromatiche, scenografiche e musicali di sapore vagamente “bizantino” – rappresenta il marchio di fabbrica del regista. Dietro lo stile marcatamente estetizzante e raffinato, tuttavia, si cela una sceneggiatura imperfetta, non priva di “sbavature” facilmente eludibili (impossibile credere che l’interminabile “set up” del primo tempo sia una scelta drammaturgica pianificata). Come dire, insomma, che la storia tarda a decollare, persa com’è nella più sterile ricerca del dettaglio cromatico e del virtuosismo registico. Eppure, dopo le iniziali esitazioni, il ritmo del film torna a pulsare, il dramma prende vita, il cuore della storia torna a battere. Ed è lì, di fronte a quella bara che riesce a radunare attorno a sé un’umanità così dissonante, di fronte a quel corpo ancora bellissimo nonostante il “rigor mortis”, che lo spettatore si commuove. E, forse, addirittura mette mano al fazzoletto. Perché l’abilità di Ozpetek – che lo voglia o no – sta nel cogliere l’essenza della vita e della morte con sensibilità poetica, a tratti fanciullesca. Lasci dunque, Ferzan, quel vuoto manierismo estetico a registi meno profondi, e miri dritto al cuore. Ché, si sa, chi arriva al cuore approda al successo. Sempre.

Titolo originale: Saturno contro
Nazione: Italia
Anno: 2007
Genere: Drammatico
Durata: 110’
Regia: Ferzan Ozpetek
Sito ufficiale: www.saturnocontro.com
Cast: Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Margherita Buy, Ennio Fantastichini, Luca Argentero, Isabella Ferrari, Milena Vukotic, Serra Yilmaz
Produzione: &C Produzioni
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 23 Febbraio 2007 (cinema)