Slitta ancora l’uscita nelle sale di “Valkyrie”

L'uscita del film di Bryan Singer, interpretato fra gli altri da Tom Cruise, è stata posticipata al 13 febbraio 2009

Un cammino di produzione piuttosto turbolento sta caratterizzando le riprese di Valkyrie, il prossimo film di Bryan Singer che vede come protagonista principale Tom Cruise. Per questo i vertici della United Artists si sono visti costretti a posticipare l’uscita nelle sale del film: dalla data fissata inizialmente, il weekend del 4 di luglio, si era passati al 3 ottobre fino ad arrivare all’ultimo slittamento in ordine temporale che fissa la nuova uscita del film addirittura per il 13 febbraio 2009. Una decisione presa dalla produzione anche per evitare scontri al box-office con altri grandi blockbusters, come il thriller Wanted, interpretato da Angelina Jolie.

A proposito della lavorazione difficoltosa e sfortunata della pellicola, per esempio, già durante i primi giorni di lavorazione, il governo tedesco si era rifiutato di concedere alla produzione i permessi per effettuare le riprese in alcune zone di Berlino dove si sono svolte le vicende raccontate nel film, che è ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale.
Inoltre le riprese sono state funestate da un incidente avvenuto lo scorso Agosto, e nel quale una decina di comparse sono rimaste ferite e come se non bastasse, il regista è stato costretto a girare nuovamente alcune scene, quando ha scoperto che una parte del materiale girato si era rovinato irrimediabilmente durante la lavorazione.