“The Amazing Race” – Stagione 15

Lanciato dalla CBS nel 2001, “The Amazing Race” è un reality show che, attraverso caratteristiche come cultura e qualità, riesce a unire i favori di critica e pubblico. La premessa è semplice quanto intrigante: undici coppie gareggiano in una corsa intorno al mondo, per vincere il montepremi finale di un milione di dollari.

In Italia ormai “reality show” è diventato per molti sinonimo di “tv spazzatura”: urla, pianti, tradimenti e dirette 24 ore su 24. Prodotti dal facile appeal e spesso di successo, ma dalla dubbia qualità. Oltreoceano c’è però chi ha dimostrato che un reality può possedere anche quest’ultima caratteristica. È il caso di The Amazing Race, che per testimoniarlo ha dalla sua un’eloquente bacheca dei trofei: da quando, nel 2003, agli Emmy Awards è stata introdotta la categoria “Miglior Reality Show”, The Amazing Race ha vinto sette volte su sette, tanto che il presentatore di Survivor, Jeff Probst, ha chiesto che lo show venga escluso dalle nomination il prossimo anno, per dare la possibilità di vincere anche agli altri.

Ma cos’è The Amazing Race? È una corsa intorno al mondo che vede impegnate undici coppie, ognuna delle quali legata da un rapporto di qualche tipo (amici, parenti, fidanzati…). Alla partenza di ogni tappa vengono forniti loro dei soldi e delle indicazioni sulla prossima destinazione, che dovranno raggiungere in aereo, treno, taxi o qualunque sia il mezzo più appropriato. Durante ogni tappa sono inoltre chiamati a completare delle particolari missioni, dai “roadblock” (prove che solo uno dei due componenti deve svolgere, ma solo dopo aver scelto chi la sosterrà si scopre di cosa si tratta) ai “detour” (un bivio che impone la scelta tra due prove, ognuna delle quali con i suoi pro e contro). L’ultima squadra che arriva al pit stop sarà eliminata.

Il bello di The Amazing Race è che lo spettatore, oltre a fare il tifo per una squadra piuttosto che per un’altra, e ad appassionarsi grazie anche a un montaggio frenetico ed efficace, ha la possibilità di scoprire posti e culture suggestivi (in otto anni si sono toccati 72 paesi in sei diversi continenti). All’epoca la partenza dello show non è stata delle più facili: il programma si basa su viaggi aerei intercontinentali, e il primo episodio è andato in onda proprio una settimana prima degli attentati dell’11 settembre 2001. Ma dopo aver evitato il rischio della cancellazione, lo show è cresciuto di anno in anno, guadagnandosi anche diversi rifacimenti internazionali, dall’edizione asiatica a quella isrealiana. La versione americana, condotta dall’inossidabile neozelandese Phil Keoghan, propone due stagioni all’anno, a settembre e a febbraio. La prossima, la sedicesima, debutterà sulla CBS il 14 febbraio 2010.

Nel frattempo la stagione 15 ha messo in campo un cast efficace e ben assortito. Si va dai fratelli entrambi gay (Sam e Dan) alla coppia interrazziale di sposini (Brian ed Ericka, lei ex Miss America), dalle amiche giocatrici di poker professioniste (Maria e Tiffany) ai compagni di squadra negli Harlem Globetrotters (Flight Time e Big Easy). Non manca poi la coppietta di cantanti cristiani e vergini (Mika e Canaan), né quella di sessantenni conosciutisi in chat (Marcy e Ron). Tra liti, alleanze, colpi bassi e gesti galanti, queste squadre daranno vita a un’emozionante competizione dalla quale una sola uscirà vincitrice. This… is the amazing race!

TITOLO ORIGINALE: The Amazing Race
PRIMA TV USA: 5 settembre 2001 – CBS
PRIMA TV ITALIA: 2 maggio 2005 – Adventure One, 10 aprile 2006 – Rai Due
IDEATORE: Elise Doganieri, Bertram Van Munster.
PRODUTTORE: Jerry Bruckheimer.
PRESENTATORE: Phil Keoghan.