“The Words” di Brian Klugman, Lee Sternthal

Accattivante e piacevole, ma qualcosa non funziona

Dietro Words c’è la mano di chi conosce bene la passione per la scrittura. Chi ama scrivere, ama le parole, ne sente la musica quando legge quelle esatte che solo i veri scrittori sanno trovare, ne detesta il percorso pieno di scossoni che fanno le proprie, quando non riesce a scrivere come vorrebbe.

La scrittura è una passione che avvolge e cattura, ma che a volte può diventare una chimera irraggiungibile, mescolandosi alla vanità, all’ambizione e al bisogno di sentirsi gratificati. E quando il chiodo fisso per uno scopo si sostituisce alla passione, si comincia a perdere di vista ciò che conta davvero e a scendere a patti con la propria coscienza.

È questo il punto di partenza di The Words, esordio sul grande schermo dei registi e sceneggiatori Brian Klugman e Lee Sternthal, che attraverso un meccanismo di scatole cinesi, in cui a tratti si spiega e in altre si allude soltanto, incastrano tre storie una dentro l’altra, il cui filo conduttore è la passione per la scrittura, ma anche l’ambizione e il suo prezzo, insieme alla capacità di saper convivere con le scelte che la vita ci porta a fare. Ambientato tra la Parigi del dopoguerra e la New York dei giorni nostri, il film vanta un cast di alto livello: da Dannis Quaid a due bravi Zoe Saldana e Bradley Cooper, fino a un magistrale Jeremy Irons, carismatico e credibilissimo nell’interpretare a sessant’anni uno stanco e amareggiato novantenne.

Per essere l’esordio al cinema dei due registi, va loro riconosciuto il coraggio di fuggire le soluzioni comode ma di voler raccontare una storia più originale della media, che ambisce a essere complessa e ricca di sfumature, ma che non riesce fino in fondo nel suo scopo. A The Words manca qualcosa, o forse ha qualcosa di troppo: un montaggio leggermente lento, una regia un po’ anonima nonostante la storia articolata, una sceneggiatura che a tratti si dilunga più del dovuto e in altri sembra avere fretta di chiudere. Si parte con le migliori intenzioni, ma non si esce dal cinema toccati quanto la storia vorrebbe. Una torta riuscita a metà.

Titolo originale: The Words
Nazione: U.S.A.
Anno: 2012
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 96′
Regia: Brian Klugman, Lee Sternthal

Cast: Bradley Cooper, Olivia Wilde, Zoe Saldana, Jeremy Irons, Dennis Quaid, J.K. Simmons, Ben Barnes, John Hannah, Nora Arnezeder
Produzione: Animus Films, Serena Films, Waterfall Media
Distribuzione: Eagle Pictures
Data di uscita: 21 Settembre 2012 (cinema)