“Triage” di Danis Tanovic

Triage, selezione finale

Concorso – Film d’Apertura
Mark (Colin Farrell) e David (Jamie Sives) sono due fotoreporter di guerra in partenza per la loro ennesima missione, questa volta nei territori sotto assedio del Kurdistan. La situazione particolarmente difficile anticipa il rientro in patria, a Dublino. Mark però è solo. Sconvolto dal trauma fisico e psicologico dell’esperienza bellica sembra regredire fisicamente più passa il tempo. Il peso del segreto che porta con sé è troppo pesante e solo l’aiuto del nonno della moglie Elena (Paz Vega), Joaquin (Christopher Lee), lo porta a far riemergere quell’inconfessabile verità.

Triage di Danis Tanovic (Premio Oscar per il Miglior Film Straniero con No Man’s Land) è il primo film in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma. Tratto dall’omonimo romanzo dell’ex corrispondente estero Scott Anderson che ha seguito le guerre in Uganda, Beirut, Cecenia e Bosnia, il film sceneggiato dallo stesso Tanovic affonda lo sguardo nell’orrore della guerra vista con gli occhi clinici di un fotoreporter ostinato e cinico come Mark.

Il reportage che realizza e pubblica al suo ritorno dall’inferno del Kurdistan è incentrato su quella pratica di smistamento (Triage) che viene utilizzata nei campi di primo soccorso. I pazienti vengono selezionati in base alla gravità delle ferite riportate durante gli scontri con un cartellino di diverso colore che il medico gli assegna dopo aver pronunciato la diagnosi. Giallo se le ferite non sono gravi, blu se non c’è più niente da fare.

Afferma il regista: “Triage è una storia complessa. Come sopravvivere alla guerra, per quelli che sono tornati e quelli che non ce l’hanno fatta, tentare di ascoltare di più le persone. Amo i reporter di guerra perché sono diversi, non cercano di essere degli eroi, ma si preoccupano per gli altri …”. Mark si preoccupa molto per gli altri e reagisce alle difficoltà della vita per loro, ma l’impotenza di fronte alla morte inutile della guerra lo paralizza, letteralmente.

Colin Farrell veste magnificamente i panni di un uomo tormentato e corroso dal senso di colpa. Il deperimento fisico, la magrezza e la rigidità articolare che portano Mark a finire su una sedia a rotelle sono segni che l’attore irlandese riesce a indossare con eleganza e verità, lavorando principalmente sull’assenza. Nota di merito anche per l’intramontabile Christopher Lee nei panni di un cinico psichiatra responsabile della purificazione dei criminali dopo la guerra civile spagnola, l’unico in grado di calamitare Mark verso l’apertura al mondo a cui continua a sottrarsi.

Titolo originale: Triage
Nazione: Francia, Irlanda, Spagna
Anno: 2009
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 96′
Regia: Danis Tanovic
Cast: Colin Farrell, Paz Vega, Christopher Lee, Kelly Reilly, Jamie Sives, Branko Djuric, Sandra Ni Bhroin, Juliet Stevenson, Reece Ritchie, Nick Dunning, Myia Elliott, Eileen Walsh
Produzione: Parallel Film Productions, Asap Films

Distribuzione: 01 Distribution

Data di uscita: Roma 2009
27 Novembre 2009 (cinema)