Upfront 2010/2011: NBC

Cancellate "Heroes" e "Law & Order", ben 12 le novità

Torna come ogni anno l’appuntamento con gli Upfront, l’evento in cui i principali network americani ufficializzano i palinsesti per la nuova stagione. Cominciamo con la NBC, che dopo tanti anni di successi grazie a serie come “Friends” e “E.R.”, nella scorsa stagione ha ottenuti risultati piuttosto scarsi. Per il 2010/2011, dunque, sono previste ben 12 nuove serie.

RINNOVATI. La notizia che più ha fatto piacere a tanti fan (anche in Italia) è quella del rinnovo di Chuck, che tornerà l’anno prossimo con la quarta stagione. Dodici mesi fa la serie con Zachary Levi si era salvata per il rotto della cuffia, ma quest’anno per fortuna se l’è cavata con meno patemi. Rinnovi più facilmente pronosticabili, invece, quelli delle comedy 30 Rock (quinta stagione), The Office (settima stagione) e Parks & Recreation (terza stagione). Si salva anche Law & Order: Unità Speciale (dodicesima stagione), così come Friday Night Lights, che tornerà per la quinta e ultima stagione, annunciata già da tempo. Delle serie partite un anno fa, invece, si salvano solo la commedia Community e Parenthood, drama con Peter Krause e Lauren Graham che ha debuttato in midseason e ha rispettato le attese, coniugando qualità e ascolti.

CANCELLATI. Sono due le cancellazioni che hanno fatto molto rumore. La prima è quella di Heroes, chiuso dopo quattro stagioni. Lo show, che al suo debutto era diventato un fenomeno mondiale, col passare del tempo si è perso in storyline spesso improbabili, e non è bastato il successo ancora solido all’estero per evitare la chiusura. La quarta stagione tuttavia non ha una vera e propria conclusione, ecco perché si parla già di un film tv da due ore per chiudere le vicende rimaste in sospeso. L’altra cancellazione eccellente è quella di Law & Order, storica serie NBC che chiude con all’attivo ben 20 stagioni. Non è mancata qualche polemica in questo caso, visto che lo show era a una sola stagione dal record di longevità per un drama, e nei mesi scorsi i vertici del network sembravano propensi a farglielo raggiungere. Ma alla fine si è optato per il taglio, preferendo lanciare un nuovo spinoff evidentemente meno costoso da produrre.

Non hanno superato la stagione d’esordio invece i medical drama Mercy e Trauma, che non proponevano nulla di veramente originale, mentre ha del paradossale la vicenda di Day One. La serie, che doveva raccontare le vicende dei sopravvissuti a un misterioso cataclisma mondiale, si è vista declassare progressivamente (da serie è diventata una miniserie, e poi un film tv), ma la NBC ha appena annunciato che non andrà mai in onda nulla. E sembrava destinata a fare la stessa fine anche la sitcom 100 Questions, più volte rimandata. La serie debutterà finalmente il prossimo 27 maggio, ma l’ordine di episodi è stato ridotto da 13 a 6, e un rinnovo al momento sembra assai improbabile. Non figura più da tempo nei palinsesti NBC infine Southland, serie poliziesca che agli Upfront 2009 aveva ottenuto il rinnovo per una seconda stagione, però mai andata in onda. Ma i fan stiano tranquilli: la serie è stata acquistata dal network via cavo TNT, ed è stata rinnovata per una terza stagione.

DEBUTTI. Orfani di Lost e 24, se siete alla ricerca di una nuova serie dalla marcata trama orizzontale, The event potrebbe essere quella che fa per voi. Si tratta di un thriller in cui il protagonista, interpretato da Jason Ritter (The class), indagando sulla scomparsa della sua fidanzata, scopre senza volerlo quella che potrebbe essere la più grande cospirazione della storia degli Stati Uniti. Nel cast anche Blair Underwood (Dirty Sexy Money) nel ruolo del Presidente, Laura Innes (E.R.) Zeljko Ivanek (Damages, Heroes) e Scott Patterson (Gilmore Girls). Ha già fatto parlare molto di sé anche Undercovers, la nuova serie firmata J.J. Abrams (Alias, Lost, Fringe) in cui marito e moglie, ex agenti della CIA, vengono richiamati in servizio.

Tra le tante novità proposte ci sono anche Outlaw, serie in cui Jimmy Smits (NYPD Blue, Dexter) veste i panni di un giudice della corte suprema che torna a fare l’avvocato per uno studio privato, il già citato spinoff Law & Order: Los Angeles, e Chase, serie d’azione prodotta da Jerry Bruckheimer in cui una squadra di agenti speciali tenta di catturare i più pericolosi fuggitivi d’America; nel cast Kelli Giddish (Past Life), Amaury Nolasco (Prison Break) e Jesse Metcalfe (Desperate Housewives). Partirà solo in midseason invece Harry’s Law, ennesima serie sugli avvocati prodotta da David E. Kelley (che tra gli altri ha già all’attivo Boston Legal, Ally McBeal, The practice) con Kathy Bates, in cui i tre protagonisti aprono uno studio legale in un negozio di scarpe. Andrà in onda nello stesso periodo anche l’atteso The Cape, che forse potrà ereditare parte del pubblico di Heroes. La storia è quella di un poliziotto che, ingiustamente incastrato e creduto morto, combatte il crimine nei panni di The Cape, il supereroe dei fumetti idolo del figlio. Una sorta di nuovo Batman, che potrebbe rivelarsi un capolavoro ma anche un flop incredibile. Nel cast però ci sono David Lyons (E.R.) nei panni del protagonista, e la superba Summer Glau (Firefly, Terminator: The Sarah Connor Chronicles, Dollhouse) in quelli di una blogger che lo aiuterà.

Completano la lunghissima lista di nuove proposte le commedie, il cui tema di fondo sembra essere quello dei rapporti di coppia. La prima è infatti Perfect couples, che racconta le disavventure amorose di tre coppie (nel cast anche Christine Woods, la Janis di Flash Forward). Poi c’è Love bites, una comedy da un’ora con protagoniste due amiche (Becki Newton, Amanda in Ugly Betty, e Jordana Spiro); la struttura si propone come qualcosa di originale: in ogni episodio ci saranno tre storie d’amore a tema (primo appuntamento, relazione stabile e matrimonio), e diverse guest star importanti (nel pilot ci sono Jennifer Love Hewitt e Greg Grunberg). L’ultima è Friends with benefits, che si presenta come una simpatica commedia romantica incentrata su un gruppo di ventenni. Nel cast c’è Ryan Hansen (Veronica Mars, Party Down), mentre Fran Kranz (Dollhouse) è stato fatto fuori all’ultimo, nonostante compaia in tutte le immagini promozionali disponibili. Completano il quadro The Paul Reiser Show, in cui l’attore di I miei due papà e Innamorati pazzi interpreta se stesso, ovvero un attore la cui serie non è più in onda e che cerca di dare una svolta alla propria vita, e Outsourced, serie in cui il protagonista, un giovane manager americano (Ben Rappaport) viene trasferito in India per gestire un call center. Vedremo se con tante nuove offerte la NBC saprà riguadagnare un po’ del pubblico che ha perso negli ultimi anni.