“VERSO IL SUD” DI LAURENT CANTET

I turisti non muoiono mai

Concorso
Tre donne alla ricerca del piacere scoprono l’altra faccia del paradiso

Haiti, fine degli anni Settanta. Tre facoltose signore nordamericane, Ellen, Brenda e Sue, sono in vacanza, ospiti di uno splendido albergo sulla spiaggia. Ellen e Brenda, le due vere protagoniste del film, cercano di riscattare il grigiore delle loro vite pagando le attenzioni amorose di Legba, giovane aitante che, a detta loro, vale il viaggio intero. Ellen, insegnante con molte vacanze a disposizione, ha 55 anni ed è al suo sesto anno consecutivo in quei luoghi. Brenda di anni ne ha 48 e torna, ma questa volta senza marito, per il suo secondo soggiorno sull’isola.

Le due donne sono delle ingenue egoiste che non sospettano nemmeno che la gente del luogo potrebbe percepire questo movimento «verso sud» come una seconda, sgradita, colonizzazione americana. Le due donne faticano addirittura a immaginare cosa c’è dietro la spiaggia dove trascorrono le loro giornate, nella città di cui conoscono a malapena il mercato. Un evento imprevisto arriverà a colpire le loro coscienze, portandole a compiere scelte diverse e inaspettate.

Laurent Cantet presenta in concorso a Venezia il suo terzo film dopo Risorse umane e A tempo pieno (Leone dell’anno nella sezione Cinema del presente a Venezia 58/2001). La sceneggiatura è tratta da tre racconti di Dany Laferrière, giornalista di quella Radio Haiti antagonista al regime di cui si parla in The agronomist (il film di Jonathan Demme su Jean Dominique).

Il regista francese e Charlotte Rampling hanno invitato più volte a non scambiare Vers le sud per un racconto sul turismo sessuale femminile. In effetti basta aver visto il film per rendersi conto che si ha a che fare con una lucida riflessione politica che lascia emergere, dietro il racconto di vicende personali, un ritratto della miseria haitiana sotto la dittatura di “Baby Doc” Duvalier.

Titolo originale: Vers le sud
Nazione: Francia/Canada
Anno: 2005
Genere: Drammatico
Durata: 105’
Regia: Laurent Cantet
Sceneggiatura: Laurent Cantet, Robin Campillo (da 3 racconti di Dany Laferrière)
Cast: Charlotte Rampling (Ellen), Karen Young (Brenda), Louise Portal (Sue), Ménothy Cesar (Legba), Lys Ambroise (Albert)
In Concorso. Venezia 62/2005