Vent’anni di Design Industriale

Mutamenti ed idee nel nostro territorio - Studio Arter&Citton

“Vent’anni di Design Industriale” è un’esposizione temporanea pensata per fare il punto sui cambiamenti avvenuti nel nostro territorio partendo dal lavoro progettuale dello studio Arter&Citton iniziato nel 1990.

L’analisi viene presentata ed evidenziata con i progetti realizzati e con i prototipi di studio, alcuni dei quali, pur non avendo avuto seguito nella produzione effettiva, sono stati fondamentali per comprendere gli indirizzi di progetto e il mutamento delle idee che la società degli anni Novanta imponeva.
L’esposizione è suddivisa in 5 sezioni con i seguenti temi: il territorio e la tradizione, la grande distribuzione organizzata, la società multi-etnica, i nuovi materiali (l’alluminio, gli agglomerati in resina e le plastiche), la crisi ed i nuovi indirizzi di progetto.

L’evento evidenzia quanto avvenuto in questi anni senza addentrarsi nelle puntuali specificità, definendo una scaletta che coglie gli indirizzi e indica le tracce del quadro generale per i prossimi anni.
Il prodotto e i progetti sono in questo caso oggetti-soggetti che ci possono far riflettere sul cambiamento e sulla trasformazione del nostro vivere quotidiano oltre ad essere punti, luoghi di riflessione, tracce per il prossimo futuro.
Tracce che non seguono un percorso lineare ma che procedono a salti e in molti casi regrediscono come è stato nel periodo di crisi già percepito a metà degli anni Novanta.

Il lavoro svolto dallo studio Arter&Citton, con la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, ha permesso di riorganizzare i materiali, di raccogliere gli oggetti, i prototipi di venti anni di progettazione e di riordinarli secondo percorsi logici affiancandoli a quelli eseguiti nel Laboratorio D.MOD, questi ultimi rivolti verso un indirizzo artistico e meno merceologico.
Il costante rapporto con il campo artistico e il contatto tra sensibilità diverse hanno permesso nell’attività progettuale dello studio un continuo diverso, indispensabile per chiarire il quadro complessivo d’indagine.

Il design industriale esce così dalla sua specificità operativa e prende atto di nuovi orizzonti, dalle necessità del mercato globalizzato alla sostenibilità, passando per la spinta tecnologica dei materiali e degli apparati produttivi messi in campo, ma anche ritorna nel territorio, riformulando nuove domande sia sulla propria identità che sul proprio futuro.
La realtà quotidiana cambia ogni giorno e nulla è come ieri. Questa realtà domina il progetto che ritorna ad essa in altra forma e può così essere testimone di usi e abitudini modificate.
Una realtà non sempre comprensibile, in molti casi incoerente, ma pur sempre fondamento per elaborare i nostri pensieri.

Vent’anni di Design Industriale
Mutamenti ed idee nel nostro territorio nel progetto dello studio Arter&Citton
05/09/15 – 18/09/15
Centro Culturale Candiani, Mestre
sala espositiva secondo piano
Orario: dal lunedì alla domenica 16.00 – 20.30
Ingresso gratuito