E’ calato il sipario sulla quinta edizione di ZABUT – International Animated Short-film Festivalsvoltosi al Parco Unità d’Italiadella villaCrisafulli-Ragnodi Santa Teresa di Riva (Messina). Partecipata e applaudita la serata finale, presentata dall’attrice e drammaturga Nella Tirante. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Taglio di Rema”in collaborazione con l’amministrazione comunale di Santa Teresa di Riva guidata dal sindaco Danilo LoGiudice che ha elogiato quanti hanno dato vita ad un progetto di livello internazionale, e che rappresenta uno degli eventi più importanti per il comune ionico.Il Premio ZABUT 2020è andato al cortometraggio russo “Piat Minut Do Moria / Cinque minuti al mare” di Natalia Mirzoyan. Il Premio per la migliore colonna sonoraè andato al francese “Étreintes” di Justine Vuylstekes. Il corto che ha ricevuto più preferenze dal pubblicopresente nelle varie serate del Festival è stato “Un dia en el parque” di D. Porral (Spagna). Il Premio Cinit-Cineforum Italiano (unico premio esterno), per il corto che meglio rappresenta i valori della solidarietà e dell’inclusione è andato a “Despuès del eclipse” di B.R. Blankenhorst (Argentina). La giuria CINIT, composta da Massimo Caminiti (presidente), Antonella Casablanca (Associazione Penelope), Giuseppe Massimo Cicala (Circolo Nuova Presenza Santa Teresa di Riva) e Orazio Leotta (Banca del Tempo di Alì Terme) hanno così motivato la scelta: “l’opera riesce a centrare con agilità e intelligenza artistica i valori solidali della diversità e dell’inclusione. L’eclisse diventa quel tempo trascendente che blocca il tempo reale, cambia l’ottica delle cose e ci permette di vedere il mondo con gli occhi giusti”. Il Cinit, fin dalla prima edizione, ha sostenuto “Zabut”, sia nelle prime tre edizioni savocesi che nelle ultime due tenutesi a Santa Teresa di Riva premiando quei cortometraggi di qualità che hanno veicolato meglio i concetti che esaltano la validità sociale dell’inclusione e della solidarietà.