Al Festival Il Cinema Ritrovato Napolèon, cineconcerti e concerti live e Wim Wenders

Un kolossal leggendario. Il Napoléon realizzato nel 1927 da Abel Gance torna a vivere grazie a un lavoro di ricostruzione e restauro, da parte della Cinématheque française, durato 16 anni. La prima parte, della durata di 3 ore e 40 minuti, del restauro di Napoléon sarà in prima italiana al festival Il Cinema Ritrovato, promosso dalla Cineteca di Bologna dal 22 al 30 giugno, dopo la prima assoluta di martedì 14 maggio al Festival di Cannes per l’apertura della sezione Cannes Classics. Napoléon non è più stato mostrato al pubblico nella sua versione originale, nota come “Grande Version”, presentata in prima all’Opera di Parigi il 7 aprile 1927. Il successo di Napoléon fu di breve durata, per l’imminente ascesa del cinema sonoro.

Particolare spazio sarà anche dedicato nel corso della prossima edizione del Festival ai cineconcerti: in Piazza Maggiore si inizia giovedì 20 giugno My Cousin (1918), unico film sopravvissuto con Enrico Caruso, verrà presentato con una nuova partitura di Daniele Furlati, eseguita dall’ensemble del Teatro Comunale di Modena con una sequenza si ascolterà anche la voce del grande tenore. Lunedì 24 giugno Chemi bebia (titolo internazionale: My Grandmother, 1929) di Kote Mikaberidze sarà accompagnato dal trio finlandese Cleaning Women. Giovedì 27 giugno omaggio al compositore e direttore d’orchestra, Carl Davis, recentemente scomparso . La prima del nuovo restauro, curato dal MoMA, di The Wind (titolo italiano: Il vento, 1928) capolavoro di Victor Sjöström, sarà accompagnata da una celebre composizione di Carl Davis, eseguita dell’Orchestra del Conservatorio G.B. Martini di Bologna diretta da Timothy Brock. Sempre il maestro Brock, domenica 7 luglio, dirigerà l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna che eseguirà le celebri musiche scritte da Nino Rota per il capolavoro di Federico Fellini, Amarcord. Molti appuntamenti arricchiti da concerti live al Cinema Modernissimo, che per la prima volta dopo il restauro e la riapertura ospiterà proiezioni del festival. Lunedì 24 giugno sarà un ensemble di musicisti finlandesi, insieme a un rumorista, ad accompagnare Silent Trilogy, trilogia di cortometraggi muti firmati dall’autore di Scompartimento n.6, Juho Kuosmanen.

Tra gli ospiti, ci sarà Wim Wenders per festeggiare i 40 anni del suo Paris, Texas (in collaborazione con Wim Wenders Stiftung e CG Entertainment). Il Cinema Ritrovato riproporrà Pratello Pop, con una programmazione dedicata ai film cult e “alternativi”, tra i quali The Devil in Miss Jones di Gerard Damiano e I corpi presentano tracce di violenza carnale di Sergio Martino. Tra i doc dedicati alla storia del cinema, citiamo Made in England: The Films of Powell and Pressburger di David Hinton, emozionante testimonianza di Martin Scorsese che ci introdurrà nell’universo dei due autori inglesi.