Con un vestito da Regina del Ghiaccio, allo scoccare delle ore 11.00, è volata dal Campanile sopra Piazza San Marco la Campionessa (ben 8 medaglie Olimpiche) Arianna Fontana.
Sulle note di Unstoppable, tratta dal film “The score” ha sventolando la bandiera che sostiene la candidatura di Milano-Cortina per le Olimpiadi 2026.

“Un’esperienza unica che mi ha lasciato senza fiato – ha detto appena scesa dal palco Arianna Fontana – quando dall’alto ho guardato la Piazza è stata una grandissima emozione, magari da ripetere un giorno. Sono davvero contenta che la città di Venezia sostenga la candidatura di Milano-Cortina per le Olimpiadi del 2026, è bello avere il supporto di questa città unica. Speriamo di portare a casa questa vittoria, mi piacerebbe che molti atleti olimpionici possano vivere questa esperienza nel loro Paese”.

L’abito, creato per l’occasione dall’Atelier Pietro Longhi, è ispirato al ghiaccio, con al posto delle ali rami ghiacciati e sulla gonna e in testa una corona di stalagmiti.
Prima di Arianna Fontana, tra le Aquile sportive del Carnevale ci sono state: Giusy Versace (2015), Carolina Kostner (2014), Francesca Piccinini (2013), Fabrizia d‘Ottavio (2012).