Preludio all’imminente Mostra del Cinema, i Biennale Days si svolgono il 26, 27, 28 agosto. Tre giorni di danza, musica e teatro ai Giardini della Biennale di Venezia. Tre performance a cui si può partecipare gratuitamente prenotandosi esclusivamente sul sito web della Biennale fino a esaurimento posti.

Dal teatro…

Si inizia mercoledì 26 agosto dalle 11.00 alle 20.00 con Elogio della dimenticanza ispirato ai versi brechtiani:”Quando il sapere è dato / l’allievo deve mettersi in cammino… /La fragilità della memoria / dà forza agli uomini.” Antonio Latella e sette attori di generazioni diverse – Giovanni Franzoni, Caterina Carpio, Emiliano Masala, Alessandro Bandini, Giulia Mazzarino, Mariasilvia Greco, Barbara Mattavelli – creano un’improvvisazione in contatto diretto con il pubblico.
Poesie, frammenti di testi teatrali costituiranno la fonte di ispirazione. Un’occasione per vedere prendere forma il processo della creazione artistica nel rapporto tra maestro e allievo.
Il pubblico avrà accesso dalle 11.00, dalle 12.00, dalle 15.00 e dalle 17.00.

…alla danza e alla musica

Giovedì 27 e venerdì 28 agosto si succederanno ogni giorno performance di danza e musica. Dalle 17.00 alle 19.30 è la volta di In Museum, mentre le serate si concludono con Aural Exciters dalle 21 alle 24.00.

In Museum è una performance creata e interpretata da Marie Chouinard che poi la trasferisce ad altri danzatori. In Museum ha oggi per protagonisti i 12 giovani danzatori di Biennale College – Styliana Apostolou, Magda Argyridou, Giulia Cannas, Sandy Ceesay, Gaia De Martino, Toni Flego, Silvia Galletti, Thalia Livingstone, Alice Ortona Coles, Elisa Ruffato, Damiano Scavo, Luca Tomasoni – che dal 20 luglio si sono immersi nell’universo creativo della Chouinard sotto la guida di Valeria Galluccio, da dieci anni nella compagnia omonima della coreografa.
Il pubblico potrà scegliere uno dei sei luoghi nei Giardini per assistere a uno dei sei assoli simultanei. Lo spettatore è invitato a condividere una speranza o un desiderio con il danzatore. Da ogni scambio nasce una risposta personalizzata che evoca il potere di avverare il desiderio, come la Pizia di Delfi.

Aural Exciters è il dj set curato da Giovanni Coppola, Klaudio Leon Mati, Giulio Villano, partecipanti ai workshop di Cristiano Spiller e Guglielmo Bottin per giovani dj di Biennale College. Calibrato per il contesto dei Giardini, il dj set offrirà sonorità en plein air, appartenenti sia alle più recenti produzioni, sia riscoperte dalle varie epoche della dance culture.
Il pubblico potrà assistere al dj-set esclusivamente da seduto.

Si consiglia al pubblico con il titolo di ingresso prenotato on line di presentarsi almeno mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Tutte le informazioni qui.