Tenetevi pronti perché su Netflix sta per arrivare la terza apocalisse con i “fratelli” dell’Umbrella Academy.

Basato sul fumetto di Gerard Way, illustrato da Gabriel Bá, “The Umbrella Academy” racconta la storia di un gruppo di fratelli, ognuno con un potere particolare, nati improvvisamente (le madri non erano in gravidanza) in tutto il mondo nello stesso giorno. Dopo essere stati riuniti e addestrati dal padre nella Umbrella Academy, combattono per fermare le forze del male in luoghi e periodi di tempo diversi.

Dopo aver schivato al giorno del giudizio nell’anno 1963 nella seconda stagione, ritroviamo i fratelli Hargreeves mentre tornano nel 2019 utlizzando il salto temporale di Cinque, uno di loro. Nel loro prensente scoprono di aver “creato un paradosso temporale” dove loro non sono mai esistiti, e al loro posto non c’è più l’Umbrella Academy ma la Sparrow Academy. Dire che non scorre buon sangue è un lieve eufemismo. Senza esclusione di colpi le due famiglie di fratelli verranno a capo di qualcosa che non mai avrebbero potuto immaginare.

Intrigante, deve piacere il genere ovvio, e piena di colpi di scena, dove azione e dramma si interscambiano con grande fluidità, è un ottimo intrattenimento serale.

Insieme al creatore dello showrunner Steve Blackman, la serie è prodotto dal regista Jeff F. King, Jesse McKeown, Scott Stuber, Beau Bauman, Keith Goldberg, Mike Richardson, Jeremy Webb e dai co-EP Michelle Lovretta, Way e Bá. Steve Wakefield e DJ Carson producono, insieme a UCP per Netflix.

La terza stagione di “The Umbrella Academy” debutterà su Netflix il 22 giugno con 10 episodi da circa un’ora ciascuno.