Dall’1 aprile arriva “The Ranch” su Netflix

La nuova dramedy targata Netflix

Ashton Kutcher (Colt), Danny Masterson (Jameson), Sam Elliott (Beau) e Debra Winger (Maggie) sono i protagonisti di The Ranch, la nuova comedy originale targata Netflix.

I dieci episodi di The Ranch, di mezz’ora ciascuno, saranno disponibili per tutti gli abbonati Netflix da venerdì 1 aprile.

L’intreccio della storia si basa soprattutto sulla relazione instabile tra il patriarca Beau (Elliott) e i suoi due figli. Beau non ha mai lasciato la città natale e ha sempre continuato a lavorare per il padre, mentre Colt ha trascorso gli ultimi 15 anni lontano dalla famiglia.

“L’idea di fondo era quella di creare un programma ambientato in una zona che non fosse né la California né New York, perché riteniamo ci sia un pubblico tra le due coste che non viene mai rappresentato in modo veritiero”, afferma Reo, ideatore di diverse commedie TV tra cui Tutto in famiglia, Blossom Le avventure di una teenager e The John Larroquette Show. “È un’idea nata dall’amore per la musica country, che (Jim ed io) condividiamo, e dalla passione per le gare NASCAR e i rodeo: tutte cose, se vogliamo, tipiche dell’ovest americano. Siamo poi venuti a sapere che anche Ashton Kutcher era interessato a quel mondo e la serie è nata poco a poco, quando abbiamo iniziato a discuterne insieme”.

“Con questa serie volevamo abbandonare molte convenzioni delle sitcom tradizionali”, dice Kutcher, che è anche produttore esecutivo. “Non ci sono interruzioni pubblicitarie, per cui non dobbiamo usare come di consueto una battuta comica alla fine di ogni scena. Non abbiamo un limite temporale preciso, il che ci consente di raccontare di più e di approfondire l’aspetto drammatico.”

“Penso che il personaggio (Colt) rispecchi le paure di molti, cioè quando hai un obiettivo e aspiri a una carriera, poi le cose non vanno nel modo sperato e ti trovi a dover ricominciare da zero a 30 anni”, dice Kutcher. “Lui cerca di ridefinirsi in rapporto alla famiglia, al luogo e a se stesso. Cerca di capire internamente chi sia e cosa sia in grado di fare.”

Kutcher aggiunge: “Più che una sitcom tradizionale è quasi un dramedy girato davanti a un pubblico, e questo la rende più interessante. Viene fuori la passione”.

Va comunque notato che in The Ranch la comicità è sempre dietro l’angolo, che si tratti dell’abbigliamento inadatto di Colt, delle battute esilaranti di Rooster o del linguaggio scurrile di Beau.

“Come artista devo dire che riuscire a far ridere la gente è un dono immenso e sono onorato se mi viene data questa opportunità”, afferma Elliott. “Le prime due sere che abbiamo girato di fronte a un pubblico dal vivo e ho sentito le risa… è stato veramente incredibile.”

Anche Masterson è produttore esecutivo insieme a Reo, Patterson e Kutcher. Netflix ha commissionato 20 episodi di The Ranch, mentre per altri 10 l’esordio è previsto nell’autunno del 2016. Elisha Cuthbert (24, Happy Endings) riveste un ruolo da non protagonista.

“Il nostro obiettivo è fornire un ritratto della gente e del mondo che conosciamo”, chiarisce Reo.