Per il diciannovesimo anno consecutivo torna Euganea Film Festival, la manifestazione itinerante tra i comuni del Parco Regionale dei Colli Euganei organizzata da Euganea Movie Movement  eaffidata alla direzione artistica di Pier Paolo Giarolo Sono state oltre 1000 le opere che hanno partecipato al Bando di Concorso indetto da Euganea Movie Movement, che ha visto partecipare film di ogni genere e durata provenienti da tutto il mondo. La commissione selezionatrice  ne ha scelti complessivamente 21 tra documentari, fiction e cortometraggi di animazione.

Cambia la struttura competitiva del Festival: unico Concorso Internazionale con documentari, corti e lunghi, corti di animazione, film di fiction.

L’apertura mercoledì 2 settembrea Villa Contarini Giovanelli Venier, a Vo’ Vecchio, è dedicata al territorio rurale ed è realizzata in collaborazione del GAL Patavino. Sarà occasione per presentare i video del progetto #daiColliallAdige2020, per la promozione del turismo sostenibile nelle aree rurali. I video sono prodotti dal Video Service della ruralità, ideati e realizzati dal gruppo di giovani del territorio con la direzione artistica del regista Marco Segato, all’interno di un progetto promosso dal GAL Patavino.

La serata propone anche Passaggi Rurali – racconti tra boschi e argini, un reading-racconto con l’attrice Sabine Uitz e il naturalista Toni Mazzetti, accompagnati dalle musiche di Francesco Ganassin. Sarà un omaggio alla bellezza del territorio rurale che si estende dai Colli all’Adige, raccontati dallo sguardo di Sabine e Toni, abitanti e appassionati di questi luoghi. Dal 2 al 13 settembre, i Comuni che ospiteranno il Festival saranno Monselice,Este,Vo’, Galzignano, Montegrotto Terme. Le proiezioni e gli eventi, come da tradizione, trovano spazio in ville, colli, prati e altri luoghi significativi del territorio, che per una sera diventeranno contenitori e promotori di cultura cinematografica, alternando si alterneranno film, incontri, laboratori, spettacolie degustazioni. Un altro omaggio alla terra e agli Alberi è lo spettacolo di poesia e musica ALBERI – canto per uomini foglie e radici che si svolgerà giovedì 3 settembre, presso la Cantina Terra Felicedi Arquà Petrarca. Circondati da una splendida cornice naturale, tra gli ulivi, la cantautrice Erica Boschiero e l’attore Vasco Mirandola, accompagnati dal fisarmonicista Sergio Marchesini  ci condurranno ad ascoltare la voce degli alberi,.

 Quest’anno l’immagine del Festival è una foto di Massimo Calabria Matarweh, un’immagine dove l’albero rappresenta la capacità di resistere nonostante le difficoltà. Dal 6 al 20 settembre 2020 sarà possibile visitare a Villa Pisani, la mostra fotografica Tracce di polvere dal sogno di Palestinadi Massimo Calabria Matarweh. Il desiderio di conoscere la Palestina nasce anni fa, dall’urgenza dell’autore di esplorare i luoghi e ciò che resta dell’eredità culturale della sua famiglia.

CONDIVIDI
Articolo precedente“Tenet” di Christopher Nolan
Andrea Viggiano
Dio è morto, Marx pure, e anche io non mi sento molto bene