Forme d’Acqua, azienda leader nel settore della progettazione e realizzazione di fontane, torna a The Venice Glass Week

Anche quest’anno è importante segnalare The Venice Glass Week, il grande festival internazionale dedicato all’arte del vetro, che si tiene a Venezia, Murano e Mestre dal 7 al 15 settembre, promosso dal Comune di Venezia, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici, la Fondazione Cini, l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti.

Forme d’Acqua torna a partecipare a The Venice Glass Week anche quest’anno e, per l’occasione, presenterà un progetto inedito all’Hotel Bauer, denominato Rhythmus H20, realizzato in collaborazione con la designer Simona M. Favrin e il Maestro Vetraio Nicola Moretti, che lega il mondo del vetro artistico all’acqua. In Rhythmus H20, infatti, il liquido esce dalla sommità di canne in acciaio con un riccio d’acqua che, scorrendo lenta e silenziosa, avvolge nel suo percorso gli elementi in vetro di Murano soffiati a mano.

Gli steli, ispirati alle efflorescenze della Typha, che cresce rigogliosa nei canali che adducono alla laguna veneziana, si allungano e diventano corposi, con innesti trasparenti e fasce alternate di colore, per ricordare le palificate su cui è sorta Venezia e il ritmo delle maree che forma il delicato equilibrio su cui poggia la fragile città. L’oro e l’argento si alternano, dialogando con la luce e l’acqua nel loro modificarsi continuo.

Come spiega l’architetto e designer Simona Favrin: «La sfida è stata quella di creare un oggetto “emozionale” in grado di creare una sinergia empatica con chi condivide il suo spazio, di entrare a far parte del suo mondo e di generare emozioni.»

Il Maestro Vetraio Nicola Moretti è una figura importantissima del settore, in quanto proviene da una lunga tradizione familiare vetraia e può vantare una solida esperienza nella lavorazione del vetro artistico, a canne e murrino che l’ha portato a collaborare con designer e artisti di tutto il mondo. Moretti unisce quindi alla maestranza tecnica, il desiderio di innovare l’estetica e il linguaggio del vetro muranese.

Forme d’Acqua, azienda leader nel settore della progettazione e realizzazione di fontane custom, crea i propri progetti basandosi infatti sul binomio acqua-materie prime di altissima qualità: una formula che porta a creare fontane di grande importanza anche all’Estero.

CONDIVIDI
Articolo precedente“And We Go Green” di Fisher Stevens, Malcolm Venville
Prossimo articolo“Motherless Brooklyn” di Edward Norton
Sabrina Zuccato
Sono nata a Padova il 10 settembre 1992. Da sempre nutro una grandissima passione per il mondo dell’audiovisivo e della scrittura, interesse coltivato anche grazie al mio percorso di studi. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale, ho intrapreso l’attività di videomaker e giornalista. Da novembre 2018 redigo articoli per NonSoloCinema e collaboro con altre testate giornalistiche.