“Fuga in Normandia” di Oliver Parker

Due giganti del cinema, un classico film di ritorno al passato per il toccante film di Oliver Parker tratto da una storia vera.

Michael Caine è Bernie Jordan, novantenne armato di bastone che nel 2014  fugge dalla casa per anziani dove vive con la moglie René (ultima interpretazione per Glenda Jackson), una donna dalla mente ancora brillante e un vivace senso dell’umorismo, tradita da un corpo che la sta lentamente abbandonando.

La fuga di Bernie, non è tuttavia la solita comica mordi-e-fuggi per un ultimo guizzo di giovanilismo come siamo abituati a vedere in svariati film, dacché l’industria cinematografica ha scoperto che gli anziani hanno tempo da vendere per andare al cinema e riconoscersi negli arzilli vecchietti sul grande schermo

Bernie ha perso l’opportunità di far parte di un gruppo ufficiale di veterani e vuole raggiungere la Francia, dove si celebra il 70esimo anniversario dello sbarco in Normandia.  La sua missione è di essere presente un’ultima volta sulla spiaggia del D-Day, commemorare le migliaia di  soldati alleati che persero la vita per liberare l’Europa dal nazismo e rendere omaggio ai suoi commilitoni caduti. Ma non è tutto qui quello che Fuga in Normandia racconta.

La “grande fuga” di Michael, che si unisce ad altri veterani mentre nella casa di cura il personale cerca di capire che fine abbia fatto, finisce sui giornali, lui diventa una specie di celebrità. Intanto lui, tormentato dal senso di colpa per essere sopravvissuto e per qualcosa che è accaduto su quella spiaggia 70 anni prima, ricorda il sé diciannovenne, in un percorso di redenzione dal passato.

Ai flashback di Bernie della guerra si contrappongono i ricordi di René, che rivive come nacque la loro storia d’amore (Bernie e René giovani sono Will Fletcher e  Laura Marcus), un amore ancora vivo dopo molti anni.

Oliver Parker dirige un film classico, convenzionale se si vuole, in cui si mescolano dramma, road movie, romanticismo e qua e là qualche sprazzo di commedia: la storia di per sé conquistò le pagine dei giornali di tutto il mondo, ed era quasi pronta per il grande schermo, ma William Ivory la riscrive con grande delicatezza e rispetto per i caduti della guerra e per la coppia Bernie-René.

Michael Caine – restio in un primo tempo ad accettare il ruolo perché si era ritirato dalla recitazione due anni prima – e Glenda Jackson sono talmente bravi che sembrano essere stati sposati per sempre, tanto la loro bravura e chimica sono straordinarie nel ritrarre le dinamiche di un amore che durò per oltre sette decadi.

Fuga in Normandia è un film toccante, che sa stemperare con un sorriso i momenti in cui emerge nei ricordi di Bernie la brutalità della guerra e  l’inutilità di ogni conflitto.

Titolo originale: The Great Escaper
Regiaç Oliver Parker
Sceneggiatura: William Ivory
Protagonisti: MIchael Caine, Glenda Jackson, Will Fletcher, Laura Marcus
Nazione: Gran Bretagna, Svezia
Durata: 96 minuti
Produzione: BBC Films, Ecosse Films, Film i Väst
Distribuzione: Lucky Red
Uscita Italia (Cinema): 20 giugno 2024