Martedì 3 settembre sono stati consegnati nello spazio della Regione del Veneto all’Hotel Excelsior del Lido, nell’ambito della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, i premi ai quattro vincitori della video-competition del progetto europeo ArTVision+, finanziato nell’ambito del Programma INTERREG Italia-Croazia 2014-2020, pensato per promuovere le destinazioni meno note al grande pubblico attraverso il “prisma della cultura”, ovvero attraverso sistemi di promozione innovativi. Le aree coinvolte nel progetto sono quattro: Veneto, Puglia, regione Litoraneo-Costiera della Croazia e regione Dalmata-spalatina – e per ciascuna di esse è stato decretato un vincitore. L’oggetto della premiazione è stata la capacità di rappresentare e comunicare al meglio l’identità e il patrimonio culturale, tangibile e intangibile, dei luoghi che raccontano. Si è aggiudicato il premio per il Veneto il corto dedicato a Loggia e Odeo Cornaro, complesso architettonico voluto da Alvise Cornaro, espressione tra le più importanti del Cinquecento padovano, progettato come un “teatro antico”, uno sfondo fisso adatto ad essere la cornice dell’ironia pungente delle rappresentazioni di Angelo Beolco noto come Il Ruzante, amico e protetto dello stesso Cornaro. Gli altri premiati sono stati per la Puglia, il video dedicato alla città salentina di San Vito dei Normanni raccontata attraverso la musica dei musicisti del suo Circolo Mandolinistico, presenti in sala e autori di una coinvolgente introduzione musicale; per la regione Litoraneo-Costiera della Croazia il video sulla città di Rab, nell’omonima isola; per la regione Dalmata-spalatina, il video Sipa i Bob, dedicato al tradizionale piatto povero locale a base di seppie e fave.

«Il progetto ArTVision+ – ha spiegato l’Assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari – sposa un nuovo concetto di promozione turistica, con lo scopo di valorizzare quelle aree dal potenziale inespresso che non sono incluse nei tradizionali itinerari di viaggio, ma che, grazie alla contaminazione tra turismo e cultura, possono trovare un nuovo splendore. Da qui, l’idea di realizzare degli innovativi strumenti di promozione territoriale a partire da eventi congiunti proposti ad operatori culturali e del settore turistico realizzati in ambito regionale, come quelli che abbiamo organizzato in diverse sedi nel corso di quest’ultimo anno».

Nel pomeriggio, al Cinema Astra del Lido, sono stati proiettati tutti i 9 video realizzati grazie al progetto – curato dalla Regione del Veneto e dall’Università Ca’ Foscari di Venezia – che hanno rappresentato l’area del Veneto, girati tra le province di Padova, Venezia e Rovigo e dedicati alla street-art a Padova, alla fabbrica dello zucchero a Rovigo, alle vie fluviali di Padova, al Museo Regionale della Bonifica di Ca’ Vendramin, al Teatro Sociale di Rovigo, al Bastione Alicorno di Padova, al Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino (RO), e al Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori di Abano Terme (PD).