Alessandro Parrello, regista, sceneggiatore e interprete nel ruolo di Nikola Tesla, si è messo alla guida di un progetto internazionale Nikola Tesla – The Man from the Future.

New York il 16 maggio 1888.
L’ inventore di nazionalità serba-croata Nikola Tesla sta per presentare un innovativo motore asincrono a corrente alternata.

Prima della dimostrazione, il ricco uomo d’affari George Westinghouse incontra Tesla privatamente per convincerlo a vendergli il suo brevetto e mettersi in affari con lui.

Tesla declina l’offerta milionaria ma durante la dimostrazione accade qualcosa che cambierà il mondo pe

r sempre.

Girato in lingua inglese, questo cortometraggio spazia tra il tempo narrato e l’infanzia di Tesla, aggiungendo di volta in volta tasselli per disegnare la sua personalità.

Nikola Tesla – The Man from the Future prevede la versione cinematografica tradizionale e una versione VR 3D, realtà virtuale creata con un metodo di ripresa in soggettiva 3D a 10 camere, costruito dallo stesso regista Alessandro Parrello, che permette di catapultarsi dentro la storia e dentro il corpo di Tesla per un effetto sorprendente.

Tutti gli effetti in scena sono stati realizzati usando una vera bobina di Tesla portata sul set per ricreare la stessa magia dello scienziato attraverso il suo campo magnetico. Inoltre parte delle riprese del film si sono svolte presso l’antico ristorante Delmonico’s, dove Tesla andava spesso a cena e proprio nel posto dove lui sedeva

Il cortometraggio sarà disponibile da novembre su Rai Play nella versione cinematografica e su Rai Cinema Channel VR per la versione VR 3D.

Oltre lo stesso regista Alessandro Parrello, nel cast compaiono: Sean Buchanan come Thomas Alva Edison, Ross McCall che interpreta George Westinghouse, uno dei più grandi estimatori delle invenzioni di Tesla, e Federico Ielapi, il “Pinocchio” di Garrone qui come Tesla bambino.