Il prestigioso programma de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, prevede tre omaggi in tre serate a Edgar Reitz,

Regista e sceneggiatore, ritenuto universalmente uno tra i maestri del cinema tedesco contemporaneo, Reitz, nel 1959, fonda con altri giovani cineasti un movimento per la rinascita del cinema del suo Paese, che nel 1962 darà vita al celebre Manifesto di Oberhausen.

Il 22 giugno alle ore 12.30 comincerà la maratona dei primi episodi di “Heimat – eine deutsche chronik, introdotti da Giulio Sangiorgio: Nostalgia di terre lontane (1919-1928); Il centro del mondo (1929-1933), Natale come mai fino allora (1935) e Reichshöhenstraße – Via delle Alture del Reich (1938).

Ingresso gratuito su prenotazione:
www.eventbrite.it/e/biglietti-omaggio-a-edgar-reitz-1-908160020067?aff=ebdsoporgprofile

 

La sera del 22, dalle ore 21.00, si esplora “Il Sublime” con letture inedite e un dialogo imperdibile. Si comincia con il prologo di Gian Luigi Beccaria. Interverrà Claudio Magris, vincitore del Premio Strega nel 1997. Edgar Reitz dialogherà per la prima volta con un altro grande regista, Aleksandr Sokurov (Leone d’oro a Venezia 2011), e con gli esperti critici musicali Aliona Shumakova e Paolo Mereghetti. A seguire proiezione di Scappato via e ritornato (1938-1939) e Fronte interno (1943). Introduce Elisabetta Sgarbi.

Ingresso gratuito su prenotazione:
www.eventbrite.it/e/biglietti-il-sublime-908162066187?aff=ebdsoporgprofile

 

Il 23 giugno, si prosegue dalle ore 12.00 con l’intervento di Giulio Sangiorgio, Edgar Reitz e Cristina Battocletti. Verranno proiettati gli episodi: L’amore dei soldati. 1944 e L’americano. 1945-1947, Il piccolo Hermann. 1955-1956, Gli anni ruggenti. 1967-1969 e La festa dei vivi e dei morti. 1982.

Ingresso gratuito su prenotazione:
www.eventbrite.it/e/biglietti-omaggio-a-edgar-reitz-2-908162858557?aff=ebdsoporgprofile