Avrebbe dovuto essere proiettato in anteprima al Bif&st 2020 per poi essere distribuito nelle sale cinematografiche, ma La Rivincita di Leo Muscato è uno dei tanti film che hanno subito il lockdown. Non è stata rimandata la sua uscita in sala, ma da domani, 4 giugno, sarà disponibile su Rai Play.
All’interno del progetto #IlCinemaNonSiFerma, La Rivincita è uno dei 4 film inediti (e altre 4 non prime visioni) destinati all’uscita cinematografica, disponibili direttamente su RaiPlay.

“L’esproprio di un terreno in cambio di un risarcimento irrisorio. Il sogno di poter avere un figlio. Iniziano così le  disavventure economiche e familiari di due fratelli, Vincenzo e Sabino, e delle loro mogli, Maja e Angela. Non avendo altra scelta a disposizione, i due fratelli finiscono in mano al malaffare. Per poter sanare i debiti i e assecondare il desiderio di maternità della moglie Maja, Vincenzo si infila in un strada a cui nessuno, in un paese normale, dovrebbe avere accesso. Anche Sabino e sua moglie sono in grande difficoltà con un figlio da crescere. Ma la forza del loro legame familiare li spinge a non arrendersi e ad andare avanti in una lotta per la sopravvivenza, sapendo che esiste sempre la rivincita contro la “porca miseria”.

Basato sul romanzo La Rivincita (2014, ed. Baldini e Castoldi) di Michele Santeramo, che lo adatta per il cinema insieme al regista, è la storia di due famiglie, due archetipi, due metafore di esseri umani, che riescono a stare in piedi “nonostante le botte”. Una squadra affiatata di ottimi attori mette in scena la vita di persone che non possono più permettersi le “cose normali”.
Girato a Martina Franca, La Rivincita getta uno sguardo su una nuova forma di povertà attraverso due fratelli “involontari protagonisti di un incubo tutto meridionale – racconta il regista -. Ad un certo punto si trovano sul punto di perdere tutto: lavoro, terra, casa, credibilità, affetti, figli, stima, autostima… Ma queste situazioni apparentemente disperate, riescono ad affrontarle sempre con leggerezza”.