Si comincia l’8 marzo. La Festa della Donna. Ed è un tempo bellissimo per festeggiarla: Tempo di Libri!

Giovedì 8 marzo ad essere in scena saranno scrittrici, giornaliste, artiste, pronte a ridisegnare i confini dell’indipendenza femminile.

Nessun argomento è escluso, nessuna ipocrisia assecondata: così, mentre Simona Atzori racconta con quale tenacia ha trasformato un ostacolo in una grande occasione di riscatto ed Élise Thiébaut affronta i tabù legati al corpo, Valeria Parrella e Natalia Aspesi sciolgono l’imbarazzo che lega donne e sessualità.

E ancora, incontri con professioniste di ambiti diversi e affascinanti: dalla “Queen” del rap, la manager dei rapper Paola Zukar alle lame affilate di Antonia Klugmann, prima giudice donna di MasterChef, dal mondo di Virginia Woolf illustrato da Nadia Fusini agli incanti dell’arte con Eva Cantarella e Simona Maggiorelli come guide d’eccezione.

Alle 19, Sala Brown, succederà Qualcosa di imperdibile.
Qualcosa: il reading-spettacolo. Tratto dal suo romanzo edito da Longanesi, Qualcosa, Chiara Gamberale – con Emanuele Trevi, Marcello Spinetta e una sorpresa di Luciana Littizzetto – leggerà brani tratti da questo suo grande successo letterario. Le sue parole rivivono in questo reading-spettacolo, diretto da Roberto Piana. Una favola moderna, perché non si è mai troppo grandi per imparare.