“Familia sumergida” di Maria Alché

Il Locarno Festival 2018 è oramai entrato nel vivo, tutte le sezioni hanno visto i primi due o tre film venire proiettati. Cineasti del presente, la categoria dedicata agli emergenti, sembra essere partita sulla falsariga...

“Ceux qui travaillent” di Antoine Russbach

Tra le ultime delle comunque molte opere prime a cui è stato dato spazio in questo 71esimo Locarno Festival, Ceux qui travaillent si configura fin da subito come una delle meno pretenziose, mettendo in scena una...

“Gangbyun hotel” di Hong Sang-soo

Non avrebbe senso contare quanti e quali film di Hong Sang-soo si sviluppano a partire da ambientazioni e contesti minimali nelle vicinanze del mare, di un fiume o anche solo di un ruscello. Per...

“Was Uns nicht umbringt” di Sandra Nettelbeck

La terza proiezione della Piazza Grande è un felice ritorno sugli schermi ticinesi, trattandosi di Sandra Nettelbeck, che vide già venire accettati i certamente non eccelsi Ricette d'amore e Mr. Morgan's last love nel concorso...

“Likemeback” di Leonardo Guerra Seràgnoli

Seràgnoli fece il suo esordio come regista con Last summer, appena quattro anni fa, con esiti mediocri, si trattava infatti di un film essenziale che voleva a tutti i costi mostrarsi come impregnato di...

“Un nemico che ti vuole bene” di Denis Rabaglia

Rabaglia torna per la terza volta in Piazza Grande dopo Azzurro e Marcello Marcello volenteroso di tenere alta la bandiera italiana a Locarno 71 con Un nemico che ti vuole bene, un film originale che...
sophia antipolis

“Sophia Antipolis” di Virgil Vernier

Farraginoso più che ermetico, Sophia Antipolis di Virgil Vernier porta alle sue estreme conseguenze l’idea di fantascienza come riflessione sul presente, spogliando l’etichetta dei suoi attributi immaginifici, politici, ansiogeni, in nome di una non...

“Ruben Brandt, collector” di Milorad Krstić

"In my dream, I was two cats, and I was playing with each other". Con questa frase di Frigyes Karinthy si apre Ruben Brandt, collector, il primo vero film di Milorad Krstić, dopo una vita nell'arthouse e...

“Jeannette, l’enfance de Jeanne d’Arc” di Bruno Dumont

Per qualche ragione sembra che quando i grandi autori si confrontano con il musical, genere con un pubblico trai più settoriali e abituali, ne esca fuori tutto fuorché un musical, lasciando spazio a reinterpretazioni...

“La Flor” di Mariano Llinás

Un film di 13 ore e 28 minuti è difficile guardarlo, figuriamoci recensirlo. Che sia difficile da guardare lo sanno gli organizzatori del 71° Festival di Locarno, che le hanno provate tutte per proiettare il lungometraggio La...

Locarno 2018