Marghera: Massimo Temporelli chiude la rassegna “Oceani ed energia sostenibile”

Biblioteca di Marghera - martedì 20 dicembre ore 17.30

Sarà Massimo Temporelli, popolare divulgatore scientifico, a concludere gli incontri della rassegna “Oceani ed Energia Sostenibile”, il progetto dedicato ai temi della salvaguardia del pianeta promosso dalla Rete Biblioteche Venezia con il contributo di Enel Spa, che si affida al contributo autorevole di esperti, giornalisti, docenti e influencer particolarmente sensibili alle questioni ambientali.

Esperto di tematiche legate all’innovazione e alle nuove tecnologie, Temporelli sarà ospite della Biblioteca di Marghera martedì 20 dicembre, alle 17.30 in dialogo con Andrea Giovannetti, con il focus “Homo Sapiens, nuovo equilibrio: tra natura e culturale, naturale e artificiale”, un approfondimento sulle connessioni tra innovazione e sostenibilità, due concetti apparentemente inconciliabili, per aiutarci a comprendere come la sfida più importante del XXI secolo sia quella di partire dai laboratori, dai centri ricerca e sviluppo, da nuovi materiali, nuove forme di energia, da nuove prassi culturali, per riportare equilibrio tra la nostra specie e la natura, per essere davvero sostenibili.

Fisico di formazione, da 25 anni Massimo Temporelli si occupa di diffusione della cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione. Lo fa nelle aule universitarie e sul web, nei musei e nei libri, in radio e in tv, nelle aziende e nei FabLab. Tra le varie tematiche al centro delle sue attività, c’è quella della sostenibilità, letta in particolare alla luce del rapporto uomo-tecnologie, con tutte le ripercussioni sociali e antropologiche che questo rapporto comporta e comporterà.

Subito dopo la laurea in Fisica, ha sviluppato i percorsi scientifici dei nuovi laboratori educativi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, dove ha lavora per oltre dieci anni, prima dedicandosi alla progettazione dei laboratori educativi e delle mostre scientifiche, poi come curatore del Dipartimento Comunicazione.

Dal 2010 si occupa di diffusione della cultura per l’innovazione: presidente e founder del laboratorio innovativo The FabLab, in ambito digital fabrication è stato direttore accademico del primo corso di Digital Fabrication promosso da Samsung ed erogato da IED Milano ed è coordinatore dell’Osservatorio nazionale per AICA. È iProf su OilProject e insegna Antropologia e Sociologia allo IED di Milano e Piattaforme tecnologiche per la televisione presso l’università Cattolica di Milano.

Collabora con le principali radio nazionali come consulente su scienza, tecnologia e innovazione. Per la tv è stato coinvolto come conduttore, autore, ospite e tutor di scienza all’interno di numerosi programmi fra cui X Makers con Giovanni Muciaccia per DeaKids (SKY), Memex (Rai Scuola e su Rai 2) Detto Fatto (Rai 2) e ToolBox4, programma sulla robotica in onda su Rai Scuola.

Scrive su autorevoli riviste fra cui Wired, Millionaire e Centodieci e dal 2013 al 2020 è stato direttore della collana scientifica Microscopi.

Tra i suoi ultimi lavori editoriali pubblicati con Hoepli si ricordano Innovatori. Come pensano le persone che cambiano il mondo (2015); 4 punto 0, fabbriche, professionisti e prodotti della Quarta rivoluzione industriale (2017) e Leonardo Primo Designer (con Cristina Morozzi, 2019).

È autore e Voce di F***ing Genius il podcast di successo con più di 1 milione di download da cui è nato il libro F***ing Genius, uscito nel 2020 per Harper Collins. Il suo ultimo libro è Noi siamo tecnologia (Mondadori, Strade blu 2021).

Tiene conferenze e seminari su innovazione, cultura digitale e storia della tecnologia in aziende, scuole superiori e università; ha partecipato come speaker ai TEDx di Firenze nel 2012 e di Torino nel 2020.