Prende il via domenica 15 settembre la stagione concertistica “Musica con le Ali” 2019-2020 al Teatro La Fenice di Venezia. In calendario diciassette concerti, due in Sala Grande e quindici nelle Sale Apollinee, che vedranno protagonisti alcuni tra i migliori giovani talenti italiani della musica classica, sostenuti dall’Associazione Musica con le Ali. Ad affiancarli nei concerti ci saranno celebri interpreti di fama internazionale. Sul percorso già tracciato lo scorso anno, questa stagione concertistica è stata ideata dall’Associazione Musica con le Ali – realtà di patronage artistico unica nel suo genere in Italia – con il duplice obiettivo di dare a un ampio pubblico la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile nel Teatro più bello del mondo e di offrire un’importante opportunità di crescita professionale per i musicisti sostenuti dall’Associazione.

Il programma

La stagione si aprirà domenica 15 settembre con il concerto della giovane violoncellista Giulia Attili insieme al Quartetto di Cremona, con musiche di Webern e Schubert. Il 23 settembre sarà la volta della violinista Fabiola Tedesco insieme alla violinista Francesca Dego e alla pianista Francesca Leonardi, che suoneranno musiche di Beethoven, Prokofiev e Shostakovich. Durante la serata verrà consegnato a Fabiola Tedesco il Premio “Daniele Gay”, istituito da Francesca Dego in collaborazione con l’Associazione Musica con le Ali in memoria del violinista e didatta scomparso lo scorso anno. Il 22 ottobre la giovanissima violoncellista Lara Biancalana si esibirà insieme al pianista Itamar Golan in un programma che spazierà da Debussy a Schumann, a Brahms a Martinu. Il 27 ottobre i protagonisti saranno la clarinettista Gaia Gaibazzi insieme al violista Claudio Laureti e al pianista Giuseppe Andaloro, che eseguiranno accanto a celebri musiche di Mozart e Schumann, anche brani di ascolto meno consueto come le rielaborazioni verdiane di Bassi e Lovreglio. L’1 novembre suoneranno il violoncellista Enrico Bronzi e la giovane pianista Ludovica De Bernardo, con musiche di Chopin, Shostakovich e  Rachmaninov. Il 14 novembre Sara Zeneli (violino) si esibirà con il pianista Roberto Prosseda suonando noti brani di Brahms, Szymanowski e Sarasate. Il 10 dicembre la pianista Giulia Rossini suonerà insieme al Quartetto di Venezia con musiche di Brahms e di Schumann.

Il nuovo anno si aprirà per “Musica con le Ali” il 9 gennaio con il concerto della pianista Lavinia Bertulli e del violoncellista Enrico Dindo, riconosciuto interprete di fama internazionale, con musiche di Chopin e Beethoven. Appuntamento poi il 20 gennaio con il primo dei due concerti in Sala Grande, che vedrà protagonista il celebre violoncellista Giovanni Sollima, accompagnato da Fabiola Tedesco ed Elena Faccani (violini), Claudio Laureti (viola), Ludovica Rana (violoncello), con la partecipazione del violinista Massimo Quarta; in programma musiche di Ravel e Schubert. A seguire, il 26 febbraio, il cornista inglese Martin Owen, insieme a Fabiola Tedesco e Margherita Santi, si esibirà in un programma dai forti contrasti, con musiche di Beethoven e Ligeti.  Appuntamento poi il 12 marzo con il violinista Federico Guglielmo e il Quartetto Werther, che suoneranno Mahler e Brahms.  Il 9 aprile sarà la volta del violinista Massimo Quarta con la pianista Maddalena Giacopuzzi, in un programma che spazierà da Bach, a Debussy a Franck. Il 27 aprile avremo un nuovo, importante concerto in Sala Grande interamente dedicato a Beethoven, che vedrà protagonisti il violinista Gennaro Cardaropoli e la violoncellista Erica Piccotti insieme alla pianista Gloria Campaner e all’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Marco Angius. Il 30 aprile il violinista Francesco De Angelis si esibirà con il violoncellista Giacomo Cardelli e con il pianista Alessandro Taverna suonando Beethoven, Grieg e Brahms. Proseguendo nella stagione, troviamo il concerto del 7 maggio con la pianista Ludovica De Bernardo e il Quartetto Prometeo, che si esibiranno con musiche di Shostakovich e di Dvořák. Il concerto del 14 maggio vedrà il debutto di Caterina Isaia (violoncello) e Rosamaria Macaluso (pianoforte) che suoneranno Debussy, Rachmaninov e Prokofiev. L’appuntamento finale si svolgerà il 4 giugno e avrà come protagonisti alcuni degli artisti di punta sostenuti da Musica con le Ali: il violinista Gennaro Cardaropoli, la violista Benedetta Bucci, la violoncellista Erica Piccotti e la pianista Margherita Santi, che si esibiranno con musiche di Schumann e di Brahms.

2 for Young

Per favorire la partecipazione di un pubblico giovane sono state ideate iniziative mirate come la proposta “2 for Young”, con la quale in alcuni dei concerti verranno offerti biglietti al prezzo simbolico di 2 Euro ai giovani under 25. Tariffe particolarmente contenute sono inoltre previste sempre per gli studenti e per i residenti nel Comune e nella Città Metropolitana di Venezia.

Altre iniziative di “Musica con le Ali”

L’Associazione Musica con le Ali organizza nella stagione 2019-2020 una molteplicità di iniziative su tutto il territorio italiano. Queste attività vanno dal Festival “Da Firenze all’Europa” – che è frutto dell’accordo pluriennale tra Musica con le Ali e le Gallerie degli Uffizi e si svolgerà per il terzo anno consecutivo, con due rassegne, a novembre e a febbraio, nella Sala Bianca di Palazzo Pitti a Firenze –  ai concerti al Teatro So­ciale di Como, al Paganini Genova Festival. Qui, al Teatro Carlo Felice, il 27 ottobre Francesca Dego si esibirà con il celeberrimo violino “Cannone” appartenuto a Niccolò Paganini accompagnata dall’Orchestra del Teatro Carlo Felice diretta da Alpesh Chauhan. La stagione 2019-2020 di Musica con le Ali porta con sé anche tante nuove iniziative e collaborazioni con le più importanti istituzioni concertistiche, per dare ai giovani talenti opportunità concrete per intraprendere un percorso professionale di alto livello. I concerti sono solo uno degli strumenti che l’Associazione Musica con le Ali mette in atto per promuovere i migliori giovani interpreti italiani e per valorizzare la grande musica classica e i luoghi simbolo del patrimonio culturale italiano. Anche nel corso di questa stagione verranno affiancati da una molteplicità di altre iniziative, a partire da due nuovi progetti discografici di grande rilievo.

La parola al Presidente Carlo Hruby

Dal 15 settembre – dichiara Carlo Hruby, Presidente dell’Associazione Musica con le Ali – ci aspetta una stagione concertistica davvero straordinaria al Teatro La Fenice, che offrirà ai giovani talenti sostenuti dalla nostra Associazione un’opportunità di crescita professionale e un’occasione di visibilità di livello impareggiabile, resa tale dal prestigio di questo luogo unico al mondo e dagli interpreti di fama internazionale che affiancano i nostri giovani talenti e costituiscono per loro un modello di eccellenza. Desidero ringraziare i grandi musicisti che hanno aderito alla nostra proposta, e con loro il Soprintendente del Teatro La Fenice Fortunato Ortombina e il Direttore Generale Andrea Erri, per aver condiviso con entusiasmo e disponibilità i nostri obiettivi, dimostrando una grande sensibilità verso il futuro dei giovani talenti e della musica classica. Desidero inoltre sottolineare che una delle linee guida della nostra stagione al Teatro La Fenice e più in generale di tutta l’attività dell’Associazione Musica con le Ali è l’attenzione, oltre che ai giovani interpreti, ai giovani ascoltatori, nella consapevolezza che la musica classica rappresenta uno dei patrimoni culturali più importanti del nostro Paese e uno strumento di crescita personale e collettiva di eccezionale valore”.