Nell’auditorium virtuale delle stanze italiane dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, il direttore Fabio Finotti, celebra con Carlo Montanaro il centenario della nascita di Alida Valli la cui carriera ha avuto in America un momento straordinario che l’ha consacrata artista internazionale. In coda al dialogo con i materiali conservati alla Fabbrica del Vedere, Carlo Montanaro racconta l’inizio della carriera di Alida Valli supportata da un rapporto privilegiato con Francesco Pasinetti, suo professore al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Un esordio che già prefigurava l’attività di teatro che diventerà determinante nella seconda parte della carriera dell’atttice. Il racconto è illustrato da materiali anche inediti conservati alla Fabbrica del Vedere. Il tutto confluisce in una mostra fotografica virtuale ricca di fotografie di scena, brochure d’epoca e memorabillia dell’ Archivio Carlo Montanaro. Come annuncia il direttore Finotti, l’elemento portante dell’omaggio dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, è la visione in un’altra stanza del sito, del documentario “Alida”, di Mimmo Verdesca ancora inedito in America.