“Nick Cave – This Much I Know to be True” di Andrew Dominik

Non perdete il prezioso, struggente, bellissimo documentario (da vedere assolutamente al Cinema per la potenza delle canzoni) su Nick Cave.

Andrew Dominik torna a raccontare Nick Cave, dopo One More Time With Feeling, qui si concentra sull’eccezionale rapporto creativo e artistico tra Nick Cave e Warren Ellis, immortalati mentre danno vita alle canzoni dei loro ultimi due album in studio, Ghosteen (Nick Cave & the Bad Seeds) e Carnage (Nick Cave e Warren Ellis). Nelle prime performance legate a questi due album, riprese nella primavera del 2021 prima del tour nel Regno Unito, vediamo Cave e Ellis, accompagnati da cantanti e un quartetto d’archi, mentre portano in scena le loro canzoni. Il film include l’apparizione speciale dell’amica e collaboratrice di lunga data Marianne Faithfull. Gli interventi che si alternano alle canzoni illuminano la cosmologia e i temi della musica. Scopriamo così il processo attraverso cui Nick Cave ha scritto The Red Hand Files – le lettere a cui sceglie di rispondere e le risposte a quelle stesse missive – dandoci un’idea delle sue attuali preoccupazioni e del metodo con cui porta ordine tra pensieri e sentimenti. Visitiamo anche il laboratorio dove sta creando una serie di sculture raffiguranti la vita del Diavolo, un ritratto delle esistenze di tutti noi mentre passiamo dall’innocenza all’esperienza, ci sintonizziamo con il mondo e la sua connessa perdita e infine ci troviamo faccia a faccia col tema della mortalità. Il film si rivela così un altro momento significativo nei viaggi di Nick Cave e Warren Ellis, catturando l’umore e lo spirito dei due mentre si muovono attraverso una nuova ottimistica fase della vita.

 

In uscita nelle sale italiane il 23, 24, 25 maggio dopo l’acclamata anteprima mondiale al Festival di Berlino.