Palazzo Ducale di Genova: inizia la direzione di Ilaria Bonacossa

Ilaria Bonacossa, la nuova Direttrice di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova, si è presentata alla città nel giorno in cui inizia la sua avventura genovese a capo di una delle istituzioni più prestigiose del panorama culturale italiano. Nel Salone del Maggior Consiglio ad accoglierla, oltre al Presidente della Fondazione Beppe Costa, c’erano il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e il Sindaco di Genova Marco Bucci.

Bonacossa è stata scelta al termine di un iter iniziato ad agosto con la pubblicazione di un avviso di selezione, cui hanno partecipato oltre cento candidati e che, dopo una preselezione curata da una società specializzata in ricerca e valutazione di risorse umane, ha portato a una ristretta rosa di candidati, dalla quale il Consiglio Direttivo ha individuato la figura che ricoprirà il ruolo di Direttore.

Ilaria Bonacossa, milanese, laureata in Storia dell’Arte all’Università Statale di Milano e un master al Bard College di New York, ha una lunga esperienza di curatele internazionali e di gestione, tra le quali Artissima, la fiera internazionale d’arte contemporanea di Torino, dal 2017 al 2021. Nella sua carriera c’è anche un importante incarico “genovese”: dal 2012 al 2016 ha ricoperto, infatti, il ruolo di Direttore artistico del Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, uno dei musei che fa parte del circuito delle collezioni e degli spazi civici.

«Inizio questa avventura con un grande entusiasmo – ha detto Ilaria Bonacossa – fiduciosa di poter contare su una squadra di collaboratori competenti e sull’attenzione fattiva delle istituzioni, che considerano Palazzo Ducale centrale nella programmazione culturale della città e della regione, anche in chiave di promozione nazionale e internazionale. Il mio obiettivo sarà valorizzare il Palazzo sempre di più come un’icona della cultura».

Uno dei primi appuntamenti come direttrice sarà una grande mostra dedicata alla pittrice francese Berthe Morisot, organizzata nel prossimo autunno insieme alla città di Nizza e inserita nel programma ufficiale delle celebrazioni per il 150° anniversario del’Impressionismo.

«Una coincidenza che considero un segno del destino – ha detto Bonacossa – Il mio primo corso all’università di Milano, con la professoressa Maria Mimita Lamberti, fu proprio su questa straordinaria artista che ha segnato la storia dell’Impressionismo. Altro segno del destino: la mia tesi al master presso il Bard College di New York aveva come argomento la “leggerezza” ed era ispirata alle Lezioni americane di Italo Calvino. Arrivare al Ducale e trovare una mostra sul grande scrittore lo considero di buon auspicio».

Ilaria Bonacossa ha poi voluto sottolineare l’importanza della grande esposizione “Nostalgia” – dal 24 aprile al 1° settembre – innanzitutto «per il progetto originale e dall’alto valore artistico e poi perché si tratta di una mostra autoprodotta, segno che Palazzo Ducale è un centro culturale vivo e pieno di potenzialità».

Potenzialità che la nuova Direttrice intende promuovere attraverso un forte impulso del digitale, l’innovazione e le nuove tecnologie. «Le grandi produzioni e i grandi festival, segno distintivo della programmazione di Palazzo Ducale, possono acquistare una maggiore strategicità avvalendosi di strumenti in grado di attrarre un pubblico variegato e proveniente da ogni parte d’Italia. Genova è una città con una capacità attrattiva incredibile: Palazzo Ducale, sotto questo profilo, può svolgere un ruolo centrale».

«Voglio dare un caloroso benvenuto a nome di tutta la Regione a Ilaria Bonacossa, che ringrazio per aver accettato l’incarico alla guida di uno dei simboli della cultura della Liguria – dichiara il Presidente e Assessore alla Cultura Giovanni Toti – Grazie alla sua conoscenza della realtà genovese, già curatrice del Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, e la sua esperienza nazionale e internazionale, saprà creare sinergie sempre più solide tra i poli museali italiani e non solo, imprimendo un ulteriore impulso all’attrattività turistico-culturale dell’intera regione con una programmazione di ampio respiro, capace di attrarre un pubblico eterogeneo fatto anche da migliaia di visitatori che sempre più numerosi scelgono il nostro territorio».

«È un onore dare il mio benvenuto a Ilaria Bonacossa, nuova Direttrice di Palazzo Ducale – ha detto il Sindaco di Genova Marco Bucci – Una figura di alto profilo e competenza che si è messa al servizio della città per raggiungere importanti traguardi. Palazzo Ducale negli ultimi anni ha portato a Genova numerose mostre, progetti e iniziative di cui andiamo estremamente orgogliosi e che hanno permesso di ampliare notevolmente la nostra offerta culturale. Il percorso intrapreso è quello giusto e la cultura si sta dimostrando un traino fondamentale per l’intero settore del turismo. Siamo pronti a mettere in campo strategie e iniziative per attirare sempre più visitatori da tutto il mondo. Da oggi inizia un nuovo percorso per Palazzo Ducale, siamo pronti ad affrontare insieme le nuove sfide che ci attendono».

«Saluto a nome di Palazzo Ducale la nuova Direttrice Ilaria Bonacossa – ha detto il Presidente di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura Beppe Costa – Oltre a proseguire nel sentiero tracciato in anni di storia del Palazzo, ritengo possa assicurarci un ulteriore salto in avanti in termini di coinvolgimento del territorio e di centralità all’interno del panorama nazionale e internazionale. La nuova Direttrice potrà contare su una macchina composta da persone che lavorano ogni giorno in modo appassionato e professionale. A lei va il mio personale augurio, quello del Consiglio Direttivo, dei Partecipanti al Consiglio e dei Soci Fondatori».

ILARIA BONACOSSA

Direttrice del Museo Nazionale di Arte Digitale di Milano dal 2022 al 2023, Ilaria Bonacossa è una critica d’arte e curatrice che ha guidato la Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea Artissima dal 2017 al 2021. Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università Statale di Milano, dopo aver completato un master in Studi Curatoriali al Bard College (USA), ha lavorato a New York presso il Whitney Museum. Curatrice per nove anni presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino, nel 2007 è stata membro della giuria per il Leone d’Oro della 52ª Biennale d’Arte di Venezia. Dal 2012 al 2016, Ilaria è stata Direttrice Artistica del Museo Villa Croce a Genova. Nel 2013 ha curato il progetto personale di Katrin Sigurdardottir al Padiglione Islandese alla Biennale di Venezia. Dal 2021 è stata nominata Arts and Culture Liaison per il Riyadh Art Program; è stata membro del Comitato Tecnico per le acquisizioni del FRAC Provence-Alpes Côte d’Azur a Marsiglia; del Comitato Direttivo del Padiglione d’Arte Contemporanea PAC a Milano e membro del Comitato di Selezione del Premio Prince Pierre a Monaco. Dal 2015 è curatrice di Antinori Art Projects e direttrice artistica della Fondazione La Raia. Dal 2019 è la responsabile del corso per il Master in Arte del Mercato presso la Naba Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Per maggiori informazioni: https://palazzoducale.genova.it.