Passaggi Festival torna in piazza dal 26 al 30 agosto a Fano

L’ottava edizione di Passaggi Festival è in programma dal 26 al 30 agosto a Fano. Il tema dell’edizione è “LEGGERE – per ricordare, comprendere, costruire”. Lo hanno annunciato pochi giorni fa gli amministratori della cittadina adriatica insieme agli organizzatori del festival.

La manifestazione dedicata alla saggistica, che era prevista a fine giugno e che è stata posticipata a causa dell’emergenza sanitaria, proporrà decine di presentazioni librarie suddivise in rassegne: da quella dei “Grandi autori” a quella per bambini, dal contenitore per i più giovani Fuori Passaggi a quello dove si presenteranno i graphic novel, dalla rassegna Passaggi di Benessere a quella incentrata sulla saggistica al femminile, oltre a due finestre sulla narrativa balcanica e sulla poesia.

Il festival, che ha come main sponsor Coop Alleanza 3.0, è promosso in collaborazione con Comune di Fano e Regione Marche.

Nel frattempo Passaggi Festival annuncia anche un’altra novità. Lorenzo Pavolini, scrittore, critico letterario e storico conduttore di Radio 3, sarà il direttore di “Scuola Passaggi”, la nuova scuola di scrittura che aprirà all’inizio del prossimo autunno per iniziativa di Passaggi Festival, il festival della Saggistica diretto da Giovanni Belfiori.

La scuola sarà aperta a tutti, con un percorso formativo di tre livelli e lezioni online e in presenza. Quelle in presenza si svolgeranno a Fano, la città marchigiana che ospita il festival. Il primo livello fornirà le basi, l’ABC della scrittura; nel secondo si passerà agli approfondimenti e ai generi letterari; nel terzo si apprenderanno le diverse tecniche di scrittura: come scrivere un reportage, come scrivere per il cinema, per l’infanzia, per il web. Non si potrà accedere ad un livello successivo prima di aver completato il precedente.

Lorenzo Pavolini è vicedirettore della rivista letteraria Nuovi Argomenti e collabora da oltre vent’anni con Radio3 Rai, per la quale cura le letture dei romanzi “Ad alta voce” e le trasmissioni “Wikiradio”, “Pantheon”e “Zazà”. Al suo attivo ha diversi progetti teatrali, come il recente adattamento per la scena del romanzo di Moravia “La donna leopardo”. Ha pubblicato i romanzi “Senza rivoluzione” (Giunti, 1997, premio Grinzane Cavour esordiente), “Essere pronto” (PeQuod, 2005), “Accanto alla tigre” (Fandango, 2010, Marsilio/Feltrinelli 2019, finalista Premio Strega), “Tre fratelli magri” (Fandango, 2012), “Si sente in fondo? Avventure dell’ascolto” (Ediesse, 2013), “L’invenzione del vento” (Marsilio, 2109, finalista premio Flaiano). Ha curato tra l’altro “Italville – New Italian Writing” (Exile Edition, 2005) e l’edizione integrale delle “Interviste impossibili” (Donzelli, 2006). Per la regia del documentario sonoro “Ninnananna di Natale. Musica e storie dall’Orchestra di Piazza Vittorio” ha vinto il Prix international de la Radio URTI 2003.

L’attività di “Scuola Passaggi” inizierà tra settembre e ottobre prossimi con le prime lezioni online. Per ulteriori e più dettagliate informazioni si può scrivere a passaggi.info@gmail.com.

Per maggiori informazioni: www.passaggifestival.it